Come pagheremo nel 2025?

Nei prossimi anni, il numero delle transazioni non in contanti continuerà a crescere grazie all’aumento dei metodi di pagamento e della loro efficienza in termini di sicurezza e rapidità di azione.

Un fenomeno prodotto da diversi elementi: primo fra tutti il contributo attivo da parte dei consumatori che manifestano sempre di più le loro esigenze nei confronti dei fornitori di servizi da cui si aspettano una maggiore flessibilità e immediatezza nei ; senza dimenticare la tecnologia, che gioca un ruolo rivoluzionario nel panorama finanziario, portando l’utente finale ad interagire sia con i produttori di smartphone e con i social media sia con l’industry dei servizi finanziari.

Se a questi due fattori si aggiungono i progetti dei big globali della tecnologia come Google, Apple, Facebook e Amazon, che stanno già esplorando il mercato dei pagamenti attraverso soluzioni proprie, si può davvero affermare che i pagamenti digitali cambieranno concretamente le nostre modalità di acquisto.

G+D Mobile Security, azienda internazionale specializzata in soluzioni di sicurezza mobile e parte del gruppo Giesecke+Devrient, grazie all’esperienza mondiale nel settore, illustra le principali modalità di pagamento che utilizzeremo nel 2025.

  1. Pagamenti Contestuali

L’obiettivo del futuro è cercare di incrementare le vendite attraverso soluzioni di pagamento “invisibili”. Basti pensare ai test realizzati negli Stati Uniti da Amazon Go, il supermercato senza casse e senza cassieri, e da Uber, brand che stanno incoraggiano la fidelizzazione dei clienti rimuovendo quasi completamente l’esperienza di pagamento. Modalità di transazione che combinano perfettamente soluzioni di autenticazione con sistemi biometrici e intelligenza artificiale.

  1. Pagamenti incentrati sul consumatore

Nuovi sistemi di pagamenti che vanno oltre le impronte digitali e mostrano il consumatore al centro del processo di pagamento. Non solo Apple Watch, ma veri e propri dispositivi indossabili nella vita quotidiana in grado di autorizzare transazioni in un click e senza contanti o carte. Una prospettiva confermata anche da Juniper Networks, che prevede una crescita dei tool wearable con funzione di pagamento fino a 40 milioni entro il 2021.

  1. Le app Mobile utilizzeranno le “smart recommendations”

I dati degli utenti delle carte fedeltà? Un patrimonio di informazioni molto importante sia per il consumatore che potrà pagare un ordine con i punti fedeltà sia per il merchant, che avrà l’opportunità di targettizzate le proprie offerte utilizzando i dati relativi alla posizione dell’utente. G+D CONVEGO® Hub rende tutto questo possibile: una soluzione end-to-end per un provisioning sicuro e la gestione del ciclo di vita dei dati che supporta le transazioni attraverso differenti schemi di pagamento con un’unica interfaccia per istituti finanziari e wallet issuer.

  1. Pagamenti in tempo reale

I pagamenti in real time sono il futuro: grazie al supporto delle regolamentazioni previste dal Governo che cercano di promuovere la crescita economica e migliorare i servizi alla clientela, le modalità di pagamento istantanee sono già una realtà concreta in crescita nel mondo. Infatti, a dimostrare questa tendenza vi è l’ultima ricerca di Ovum e ACI Worlwide, in cui emerge come il 96% delle banche di tutto il mondo abbia come priorità lo sviluppo di servizi innovativi nei pagamenti in real-time nel corso del 2020.

 

Copia & Incolla: perché questo titolo? Perché i contenuti di questa categoria sono stati pubblicati SENZA ALCUN INTERVENTO DELLA REDAZIONE. Sono comunicati stampa che abbiamo ritenuto in qualche modo interessanti, ma che NON SONO PASSATI PER ALCUNA ATTIVITÀ REDAZIONALE e per la pubblicazione dei quali Tech Economy NON RICEVE ALCUN COMPENSO. Qualche giornale li avrebbe pubblicati tra gli articoli senza dire nulla, ma noi riteniamo che non sia corretto, perché fare informazione è un’altra cosa, e li copiamo ed incolliamo (appunto) qui per voi.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here