Quando il digitale potenzia le persone?

Trasformazione digitale per la : questa la sintesi della prima Eni, realizzata presso il Centro Olio Val d’Agri (COVA), in Basilicata, un impianto integralmente digitalizzato con le tecnologie più innovative.

Nell’impianto, uno di più avanzati e completi di , con una notevole quantità di dati disponibili, si è potuto dar vita ad un progetto che, attraverso l’analisi dei dati e l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale, ha migliorato l’efficienza operativa ma soprattutto li ha resi più sicuri.

Grazie all’ dei processi ottenuta con l’introduzione di nuove tecnologie, da un unico sistema di controllo (IOC-Integrated Operation Center) si ha ora accesso a tutte le informazioni dei processi più rilevanti per il sito e si ricevono suggerimenti operativi dalle soluzioni digitali adottate. Naturalmente sono però sempre le persone con le proprie competenze a decidere le azioni da intraprendere. Tramite il digitale si migliorano i processi, ma soprattutto si garantisce la sicurezza delle persone.

Quale il rapporto tra tecnologie digitali e lavoratori?

La digitalizzazione – commenta Luigi Lusuriello, CDO Eninon sostituisce le persone, ma ne potenzia le capacità. Sono le persone che scelgono le soluzioni digitali da applicare negli impianti per risolvere al meglio i problemi che hanno e sono le persone che interagiscono con il modello, in tutte le fasi di addestramento del modello. Il contributo di chi lavora in un impianto è fondamentale affinché gli algoritmi possano predire eventi futuri”.

Per costruire la Lighthouse il personale operativo del sito ha avuto a disposizione una “biblioteca” di soluzioni digitali già testate e ha potuto selezionare quelle che meglio si adattavano allo specifico sito.

La comporta un nuovo modo di lavorare ed è quindi indispensabile attuare un profondo rinnovamento culturale. Per questo la digital transformation si compie attraverso un importante programma di change management, fondamentale per ottenere i benefici attesi.

Si deve generare – continua Lusuriello – un circolo virtuoso: le persone migliorano le tecnologie digitali e le tecnologie digitali migliorano le performance delle persone, ciò consente di avere non solo maggiore efficienza ma anche e soprattutto maggiore sicurezza”.

Una trasformazione digitale che abbraccia tutti i settori?

La visione della trasformazione digitale alla quale in Eni si sta lavorando è legata alla possibilità di creare valore, favorire l’accesso all’energia, migliorare la sicurezza degli impianti e delle persone che ci lavorano, rafforzare le performance economico-operative, rendere più rapidi i processi operativi e decisionali, rendendoli sempre più data driven.

Un cambiamento trasversale al modello di business, che abbraccia tutti i settori aziendali e che mette in gioco persone, tecnologie e competenze e che fa da acceleratore del modello integrato di crescita sostenibile.

Digitalizzazione – dichiara, infatti Claudio Descalzi, AD Enisignifica una comunicazione elaborata, algoritmica e viene da scambi, integrazione e condivisione”.

 

In collaborazione con Eni

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here