Perché la trasformazione digitale del CFO è un mandato per il successo aziendale

Per abilitare pratiche innovative di gestione dei processi finanziari e amministrativi, e in generale dei processi dell’intera organizzazione, i CFO devono poter disporre delle migliori informazioni, accedendo in maniera completa, consistente e veloce a quanti più dati possibile. Stando tuttavia alle più recenti indagini condotte da , i responsabili finanziari riportano che il 65% del tempo in azienda viene speso, o meglio perso, per ricercare informazioni che siano consistenti e adeguatamente comprese dall’organizzazione prima che possano essere prese decisioni aziendali.

Possedere la giusta competenza e gli adeguati strumenti per supportare il miglioramento dei processi decisionali aziendali rappresenta un vantaggio competitivo enorme rispetto alle aziende che non sono in grado di prendere le stesse decisioni con la stessa velocità e profondità. Per i CFO, la è perciò essenziale per migliorare i processi decisionali, e diventa quindi un vero e proprio mandato per il successo aziendale.

“L’importanza di chiamarsi Innovatore – Intelligent Finance: the financial data-driven enterprise” è il titolo del secondo appuntamento con l’iniziativa Digital Leaders on Stage di IDC e SAP, con il supporto di Intel. Dopo il successo di “Sogno di una Fabbrica Digitale”, che ha riunito il 2 aprile scorso al Teatro Franco Parenti di Milano i digital leader del settore manufacturing, questa volta andranno in scena i CFO, i direttori finanziari e gli innovation manager delle grandi aziende italiane, attesi il 6 giugno sempre al Teatro Franco Parenti di Milano.

Cosa accade nelle organizzazioni italiane quando i ritmi scanditi dall’economia globale e digitale incontrano le logiche e i cicli della gestione finanziaria e amministrativa? Le tecnologie digitali hanno una doppia anima: da un lato scatenano la disruption, dall’altra forniscono le possibili soluzioni alla complessità e ai problemi. Per l’area finance aziendale, questo significa poter monitorare in tempo reale le dinamiche del business; rivedere e abilitare i processi su nuovi ambienti collaborativi; e soprattutto, generare insight e valore grazie a nuove funzionalità intelligenti che valorizzano algoritmi avanzati di analisi dei dati.

“La trasformazione digitale impone lo sviluppo di nuovi stili di management e di gestione dei processi economico-finanziari. Ingredienti fondamentali di queste nuove pratiche sono anche strumenti e soluzioni innovative che mettono al centro il dato come espressione delle dinamiche di business, secondo logiche real-time e di continuous visibility”, commenta Fabio Rizzotto, associate vice president and head of local research & consulting, IDC Italia.

“Oggi il ruolo del CFO attraversa una profonda trasformazione dettata dalla velocità del business e dall’emergere di tecnologie innovative che consentono processi di pianificazione in tempo reale e processi decisionali dinamici”, aggiunge Claudio Marino, CFO SAP EMEA South. “I benefici per i responsabili Finance derivanti dall’uso di soluzioni software avanzate – come per esempio accesso a insight e report in tempo reale, disponibilità di dati granulari in mobilità, funzionalità per analisi predittive – permettono al CFO di agire sempre più come partner strategico aiutando il business ad anticipare i cambiamenti e a sviluppare approcci ottimali per identificare nuovi modelli di business”.

Copia & Incolla: perché questo titolo? Perché i contenuti di questa categoria sono stati pubblicati SENZA ALCUN INTERVENTO DELLA REDAZIONE. Sono comunicati stampa che abbiamo ritenuto in qualche modo interessanti, ma che NON SONO PASSATI PER ALCUNA ATTIVITÀ REDAZIONALE e per la pubblicazione dei quali Tech Economy NON RICEVE ALCUN COMPENSO. Qualche giornale li avrebbe pubblicati tra gli articoli senza dire nulla, ma noi riteniamo che non sia corretto, perché fare informazione è un’altra cosa, e li copiamo ed incolliamo (appunto) qui per voi.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here