Smart Data, e-commerce e personal shopper: l’esperienza Amaro

è un progetto brasiliano, ispirato al modello americano cross-canale di Bonobos e adattato al mercato brasiliano. L’idea su cui si basa è quella di partire con una collezione di abbigliamento di tendenza, con un posizionamento di prezzo invitante rispetto alla buona qualità, lanciata e promossa online con influencer attraverso i social media, e sviluppare velocemente una logistica efficiente per garantire soddisfazione dei clienti e consegne veloci.

Lanciata nel 2012, già nel primo anno di vita si garantiva la consegna entro due ore e mezza, e nel secondo anno la consegna era passata a soli 25 minuti dall’ordine. Anche l’assortimento si è progressivamente ampliato verso un lifestyle total look, includendo intimo, beachwear, scarpe e accessori.

Le vendite sono sempre state concepite “solo via web” e affiancate, nel 2015, da Guide Shop, ovvero showroom con personal shopper.

Progetto nativo digitale

Come molti altri retailer, Amaro ha progettato l’apertura di aree fisiche solo dopo il primo consolidamento dell’ecommerce. Non si tratta di negozi, ma di showroom, o meglio di Guide Shop come li chiama l’azienda. Aree con un solo capo disponibile per ogni modello e taglia e senza casse, perché i clienti ordinano dai numerosi iMac e iPad presenti, o dal proprio smartphone se preferiscono, con la garanzia di una consegna veloce (in giornata a San Paolo, il mercato principale di Amaro, e in 1 giorno nelle altre città).

Perché Guide Shop?

Nei Guide Shop, che oggi sono arrivati a quota 16, le addette vendita si relazionano con le clienti come personal shopper, a cui è possibile lasciare il proprio numero di cellulare per creare un canale di comunicazione personalizzato via Whatsapp per scambio di richieste, informazioni, aggiornamenti, suggerimenti, ecc. Il Guide Shop è anche attrezzato con una esperienza che inizia a diffondersi nei negozi considerati più “cool”: un Gif corner, dove, spesso con le amiche, le clienti possono divertirsi e condividere Gif con i nuovi look.

per le collezioni

L’azienda è stata inoltre il primo player brasiliano a utilizzare la crescente mole di dati raccolta dai clienti per orientare le collezioni e le caratteristiche dei capi, partendo da informazioni come ‘tessuto preferito’, ‘lunghezza preferita della gonna’, ecc.

La sfida che si pone Amaro è quella di affrontare la competizione crescente, anche internazionale, che sta arrivando sul mercato brasiliano e gestire in maniera sempre più efficiente il tema dei resi.

Innova Retail

Il caso di Amaro è uno di quelli presentati a Innova Retail Award, che intende premiare progetti nazionali e internazionali del settore retail che si distinguono per carattere innovativo. Le candidature al premio sono aperte fino al 23 giugno 2019. 

Facebook Comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here