Entro il 2022 accesso al 5G per tutti?

I dirigenti italiani si aspettano che il rivoluzioni presto il mondo delle telecomunicazioniil 65% ritiene che quasi tutti gli utenti avranno accesso al 5G entro il 2022. È un’aspettativa più ottimistica rispetto all’Europa e al resto del mondo: in Germania solo il 42% dei manager si aspetta una diffusione capillare di questa tecnologia entro i prossimi tre anni, in Francia il 50% e nel Regno Unito il 58% (vs il 60% a livello global). È quanto emerge da uno studio realizzato in Italia e in tutto il mondo, che ha coinvolto le prime linee aziendali di imprese medie e grandi, operanti in diversi mercati.

Per capire appieno le potenzialità del 5G e per immaginare nuove applicazioni reali di utilizzo quotidiano, la grande maggioranza dei dirigenti italiani (69%, vs il 72% nel mondo) ha affermato di avere bisogno di un supporto ed è alle TELCO che la metà dei top manager vorrebbe rivolgersi per progetti o collaborazioni (vs il 40% a livello mondiale). Tuttavia, il 54% (64% nel mondo) pensa anche che gli operatori delle telecomunicazioni non conoscano in modo chiaro le opportunità di innovazione per i diversi mercati.

La realtà è che il 5G darà un forte impulso alla connettività e aprirà la strada a innovazioni che avranno un forte impatto sia a livello commerciale che per l’intera economia” ha commentato Michele Marrone, Communications, Media and Technology Lead for Italy di Accenture. “Basti pensare ai video in 3D, alla TV immersiva, alle auto autonome e alle smart-city, che abiliteranno esperienze oggi difficili anche solo da immaginare. Saranno proprio le TELCO ad avere un ruolo fondamentale nel tradurre queste aspettative in realtà”.

Lo studio ha fatto emergere, però, anche alcuni fattori che potrebbero rallentare l’adozione del 5G:

  • la necessità di un investimento iniziale (secondo il 35% dei dirigenti in Italia e il 35% a livello mondiale)
  • le possibili criticità legate alla sicurezza (secondo il 28% dei manager italiani e il 32% a livello mondiale)
  • la necessità di integrare nuovi dipendenti (secondo il33%  dei manager italiani vs il 29% a livello mondiale).

Copia & Incolla: perché questo titolo? Perché i contenuti di questa categoria sono stati pubblicati SENZA ALCUN INTERVENTO DELLA REDAZIONE. Sono comunicati stampa che abbiamo ritenuto in qualche modo interessanti, ma che NON SONO PASSATI PER ALCUNA ATTIVITÀ REDAZIONALE e per la pubblicazione dei quali Tech Economy NON RICEVE ALCUN COMPENSO. Qualche giornale li avrebbe pubblicati tra gli articoli senza dire nulla, ma noi riteniamo che non sia corretto, perché fare informazione è un’altra cosa, e li copiamo ed incolliamo (appunto) qui per voi.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here