Manuale digitale di una giovane fuori sede a Milano

Corre il treno e il tuo sguardo indaga il mondo aldilà del finestrino. Nebbia, cascinali, campi coltivati. Capannoni semi-abbandonati, nebbia, case con giardino. Palazzine, campanili e nebbia. Case, palazzi, depositi: cresce la densità edilizia e decresce la nebbia. Ma il suolo non basta! Così gli edifici si adattano a questa penuria e si sviluppano in altezza. Tessere di vetro riflettono la luce del mattino dando vita a grattacieli che avevi visto solo in Tv a Megacostruzioni. Vegetazione che straborda dai cornicioni, gru che ondeggiano e strade ostruite dai mezzi pubblici. Tu, esperta abitante della Pianura Padana, stenti a credere che in mezzo a quella landa possa ergersi una tale città: una città che sale, una che oggi vive lo stesso dinamismo che ispirò Umberto Boccioni nel 1911.

Una vecchia russa con denti d’oro, impiegati fashionisti, furbi imbonitori, religiosi, professori e allievi, forestieri, personalità artistiche. I corridoi della Metropolitana rigurgitano persone come vomitoria romani. Sospinta dalla folla, disorientata e rapita, approdi in Piazza Duomo, centro di gravità permanente di Milano.

Si può non essere soffocati dalla metropoli? L’hi-tech, come un dio, captate le preoccupazioni di una delle sue protette, scende in terra incarnandosi in palmari e notebook per permettere di vivere al meglio la città grazie al sapere tecnologico.

Ispirata dal motto dell’Internet Society “The Internet is for everyone”, ho deciso di condividere siti e da me utilizzati, quasi a voler condividere un manuale.

Non perdiamo la trebisonda

Se durante le vostre scorribande milanesi vi siete smarriti e non conoscete la via del ritorno non abbiate paura: la tecnologia vi porterà a destinazione.

  1. Sognate un’app che coniughi servizi di sharing, fermate di Metro, bus e tram, che vi dica quali mezzi pubblici utilizzare e vi fornisca informazioni in tempo reale sulla viabilità milanese? Destatevi dal sonno e accedete all’ATM Milano Official App.

  2. I sogni ad occhi aperti sulla mobilità integrata possono persistere attraverso portali come Moovit, Citymapper o Tuttocittà. Questi, oltre ad offrire un raggio di azione più ampio, permettono anche di visualizzare i percorsi pedonali.

  3. Non siete avvezzi ai mezzi pubblici e volete prendere un taxi? Potreste essere aiutati nella vostra ricerca ad esempio da Mytaxy, IT TAXY o dall’apposita pagina presente nel sito del comune di Milano.

Operazione sharing

Attraverso i canali digitali la compartecipazione dei mezzi di trasporto diviene una realtà affermata!

  1. Quali sono le caratteristiche per divenire un buon guidatore in quel di Milano? Non posso risolvere questo quesito dal momento che, per deformazione professionale, non ho mai provato questa ebbrezza. Se volete mettere alla prova riflessi e pazienza potrete sfruttare il Car-sharing: il Comune dà informazioni sul servizio.

  2. Avete un approccio green alla vita ma siete allo stesso tempo desiderosi di muovervi con dinamicità? I servizi di bike sharing come ad esempio Mobike e BikeMi sono la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

No, niente sprechi

Sia che l’indipendenza stia ispirando il vostro estro culinario sia che invece abbia destato in voi la passione per il cibo in scatola, dovrete fare i conti con supermercati, offerte e immondizia. Consolatevi, la comunità digitale è al vostro servizio per far di voi dei perfetti padroni di casa.

  1. Nel caso in cui vogliate emulare le prestazioni dei concorrenti di Pazzi per la spesa, potreste acquisire quest’arte prima di tutto grazie a Stocard, app che permette di scannerizzare sul dispositivo mobile le diverse carte fedeltà e visionare le offerte collegate. Procedete poi col consultare il volantino della spesa in versione digitale. Questo servizio è offerto da diversi portali tra cui Volantinofacile e Doveconviene. Sul versante coupon e cashback potete usufruire di siti come Tifrutta, Risparmiosuper e Pazziperleofferte.

  2. Se volete “refillare” le vostre casse d’acqua potrete farlo accedendo alle Case dell’acqua attive sul territorio.

  3. Siete affascinati da profumi, colori e suoni dei mercati rionali? Aprendo questo link possono essere consultati orari e luoghi dei diversi mercati milanesi.

  4. Città che vai, raccolta differenziata che trovi. Per conoscere a Milano le norme in materia di rifiuti è possibile consultare il sito Amsa.it.

Benvenuto tempo libero

Il vostro ozio (inteso alla latina come tempo libero dalle occupazioni della vita pubblica e politica) a Milano troverà moltissime opportunità per essere soddisfatto.

  1. Siete turisti fai da te, mai sazi delle vostre scoperte in campo artistico e storico? Per lasciarvi stupire dalle bellezze meneghine utilizzate app come quella ufficiale del comune di Milano Visit Milano o quella del Touring Club Milano Guida Verde Touring.

  2. Se avete passioni che oscillano tra arte e cultura, tra spettacoli e concerti, tra prelibatezze culinarie gustate in compagnia e serate danzanti, allora potrete sperimentare la specifica pagina nel sito del Comune oppure i portali culturali milanesi, come ad esempio Zero, Milanotoday, Mentelocale, Milano.Life e Milano Weekend.

  3. Nel caso in cui siate affascinati dall’arte contemporanea potete dare uno sguardo al portale That is contemporary. Se invece desiderate gustarvi film e popcorn è possibile visionare le varie sale e i diversi film in proiezioni sul sito Film.it.

  4. Vi starete chiedendo: Milano non era da bere? Certo che sì! Per questa specifica attività o per nottate passate in leggerezza potete utilizzare Spotlime, Xceed o trovare informazioni sul sito Vivere a Milano.
  5. Siete atleti provetti, dediti alla cura del corpo (e si spera anche della mente)? Potete dunque consultare la sezione sportiva del sito del comune o l’app Sport a Milano per quel che concerne lo street-sport. Se poi amate gli eventi sportivi, o vi sentite meglio nella veste di tifosi piuttosto che in quella di campioni il portarle UISP permette di rimanere sempre aggiornati.

Il mio manuale termina qui. Questi consigli sono il frutto di testimonianze raccolte e sperimentate da una nativa digitale convinta che il sapere è sempre in evoluzione e oggi più che mai ci è data la possibilità di condividerlo e accrescerlo attraverso la tecnologia. Non siate pigri o avari, consultatevi tra voi, condividete e sperimentate così da poter creare i vostri personali manuali digitali.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here