Car Sharing: quando la condivisione aiuta l’ambiente

Secondo l’Osservatorio Nazionale Sharing Mobility sono 18,1 milioni gli italiani (ovvero il 28% della popolazione) che possono usufruire di almeno un servizio di mobilità condivisa, con 2 cittadini su 3 che ne conoscono bene le opportunità. I servizi che hanno avuto maggiore diffusione nel 2017 sono il Bike Sharing e il Car Sharing, con quest’ultimo che ha visto quintuplicare l’offerta di auto in soli 5 anni per arrivare a toccare gli 8mila veicoli disponibili.

8 milioni sono invece i noleggi registrati nel 2016, in crescita costante anche grazie all’ampliamento dell’offerta. A registrare i numeri più alti la città di Milano che, nel 2017, secondo l’osservatorio offriva il 43% dei veicoli rilevati. A seguire Roma (24%), Torino (15%) e Firenze (8%).

A conferma della crescente diffusione di forme di mobilità alternativa e sostenibile, l’ultimo Osservatorio Mobile Payment e E-commerce del Politecnico di Milano rileva che tra i mobile remote payment, ovvero i pagamenti effettuati da smartphone, sono in crescita quelli per il e il Bike Sharing che, insieme, raggiungono i 76 milioni di euro, con un +41% rispetto al 2016.

Car Sharing: in quali città?

Con oltre 780mila utenti e 17 milioni di noleggi il servizio di Car Sharing a rilascio libero di Eni, Enjoy è attivo a Milano, Roma, Firenze, Torino e Catania e da settembre anche nella città di , con una flotta di 100 Fiat 500 che si potranno prendere e lasciare al termine dell’utilizzo in un’area di circa 15 km quadrati.

Il servizio è stato presentato il 27 settembre presso il Comune di Bologna, alla presenza del sindaco Virginio Merola, del Chief Refining & Marketing Officer di Giuseppe Ricci, dell’Assessore alle Politiche per la Mobilità Irene Priolo, dell’Amministratore Delegato Fleet & Tender di FCA Emea Stefano Solfaroli e del Responsabile Partnership Commerciali (AV e Lunga Percorrenza) di Trenitalia, Fabrizio Ruggiero.

E proprio il sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha commentato che si tratta di “una novità che ribalta la prospettiva, dal possesso all’uso dell’automobile. È una liberazione che potrà a aiutare a vivere meglio nella nostra città”.

Quali i vantaggi?

Scegliere di muoversi in città con Enjoy significa:

  • avere libero accesso e transito alla Zona Traffico Limitato delle città
  • poter parcheggiare sulle strisce blu o nei parcheggi convenzionati senza preoccuparsi del pagamento
  • gestire il servizio da smartphone tramite un’app che consente di prenotare il veicolo, individuare le stazioni di servizio in cui potersi rifornire e consegnare l’auto a fine viaggio
  • pagare da smartphone il costo del noleggio
  • avere la possibilità di trasportare fino a 4 persone
  • individuare su una mappa il veicolo più vicino.

Car Sharing e ambiente

Il vehicle sharing è dunque un ambito in continua crescita e sperimentazione.

Eni e FCA hanno infatti firmato nel 2017 un accordo finalizzato a sperimentare su cinque Fiat 500 Enjoy una nuova benzina con il 15% di metanolo che va a ridurre le emissioni di CO2 per contribuire a rendere la mobilità sempre più sostenibile.

Inoltre nel 2018 è partito anche il servizio sperimentale di trasporto condiviso di cose, in partnership con Fiat, che mette a disposizione Doblò Cargo a Milano, Roma e Torino.

In collaborazione con Eni

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here