Ricerca Kaspersky: meglio nudi che disconnessi

Dall’aiutarci a raggiungere un luogo, all’ordinare cibo e rimanere in contatto con gli amici, il mondo digitale è diventato così radicato nella nostra vita quotidiana che non avere accesso a Internet può diventare quasi un dramma. In effetti, oggi, secondo una nuova ricerca[1] condotta da Kaspersky Lab le persone sono così dipendenti dalla connessione che il 23% preferirebbe essere nudo in pubblico piuttosto che avere i propri dispositivi non connessi. Per questo è diventato più importante che mai prendersi cura dei propri dispositivi, avere una connessione stabile ovunque ci si trovi e qualunque cosa si stia facendo. 

Pensate ad una normale giornata della vostra vita, quanto fate affidamento su una connessione Internet attiva? Riuscireste ad affrontare un giorno senza Internet? Se la risposta è “no”, non siete gli unici. Oggi restare connessi è una necessità vitale per molti utenti, soprattutto quando si è in viaggio. Oltre un quinto (22%) degli intervistati da Kaspersky Lab, in un recente sondaggio, afferma che essere connessi è importante come avere a disposizione cibo, acqua e un riparo.

La nostra dipendenza dai dispositivi e la connessione che forniscono è così forte che perdere uno smartphone o un tablet può essere più stressante di molte altre situazioni traumatiche. Quasi tutti gli intervistati (90%) hanno dichiarato di sentirsi più stressati all’idea di perdere o esser derubati del proprio dispositivo piuttosto che perdere un treno/aeroplano (88%), essere coinvolti in un piccolo incidente d’auto (88%) o ammalarsi (80%).

Inoltre, le persone sono pronte a rischiare l’imbarazzo e persino danni personali pur di rimanere connesse. Ad esempio, il 26% ha guardato il proprio schermo del telefono mentre attraversava la strada e il 21% quando camminava in un’area sconosciuta/pericolosa. Inoltre, un intervistato su 5 ha dichiarato di sentirsi nudo senza il proprio dispositivo connesso. Per dimostrare in modo emblematico e provocatorio l’imbarazzo in cui ci si trova senza i propri dispositivi Kaspersky Lab ha condotto un recente esperimento in cui è stato  chiesto ad un volontario solo e nudo di cercare di ritrovare i propri abiti in una città sconosciuta, senza un telefono e tutti i vantaggi che questo offre.

“L’esser connessi è diventato, velocemente, una condizione fondamentale della vita moderna e per molti, una necessità assoluta. Il nostro desiderio di essere sempre online e tutto ciò che siamo disposti a fare per mantenere attiva la connessione con il mondo digitale, mette in evidenza l’importanza dei dispositivi connessi nelle nostre vite. Tuttavia, con la connettività che si estende a tutti gli aspetti della nostra quotidianità, la non può essere trascurata. Bisognerebbe, essere sempre protetti, qualunque cosa si faccia e ovunque si vada: gli utenti devono assicurarsi che, indipendentemente dalla situazione, la loro connessione rimanga sicura”, afferma Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky Lab.

[1] La ricerca Online or lost: our constant connection dependency di Kaspersky Lab è stata condotta su un campione di 11250 utilizzatori di dispositivi d’età compresa tra i 18 e i 60 anni, in 15 paesi: Usa, Messico, Colombia, Brasile, Belgio, Portogallo, Italia, Olanda, Turchia, India, Russia, Giappone, Australia, Singapore e Emirati Arabi Uniti.

 

Copia & Incolla: perché questo titolo? Perché i contenuti di questa categoria sono stati pubblicati SENZA ALCUN INTERVENTO DELLA REDAZIONE. Sono comunicati stampa che abbiamo ritenuto in qualche modo interessanti, ma che NON SONO PASSATI PER ALCUNA ATTIVITÀ REDAZIONALE e per la pubblicazione dei quali Tech Economy NON RICEVE ALCUN COMPENSO. Qualche giornale li avrebbe pubblicati tra gli articoli senza dire nulla, ma noi riteniamo che non sia corretto, perché fare informazione è un’altra cosa, e li copiamo ed incolliamo (appunto) qui per voi.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here