Il comparto servizi alle imprese traina le srl italiane

Il comparto dei servizi alle gode di ottima salute: cresce in termini di addetti (+4,8%),  fatturato (+3,8%) e valore aggiunto (+7,8%)  trainando lo sviluppo delle italiane. I dati emergono dall’Osservatorio sui Bilanci delle SRL. Trend 2014-2016”, pubblicato in questi giorni dal Consiglio e dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti.

I bilanci delle Srl operanti nel comparto servizi, qui esaminati per la prima volta, nel periodo 2014-2016 mostrano una performance dell’intero comparto significativamente migliore rispetto alla media di tutte le Srl.

L’analisi dell’Osservatorio, per quanto riguarda i bilanci delle Srl dei servizi, è focalizzata sul comparto delle attività dei servizi alle imprese. Pertanto, i dati qui contenuti e le analisi qui presentate non coinvolgono, tra gli altri, i settori finanziari e assicurativi, il comparto delle società immobiliari e delle agenzie di viaggio.

In particolare, nel 2016, gli addetti sono aumentati del 4,8% nel comparto servizi rispetto ad una media generale del 3,9%, mentre il valore aggiunto è aumentato del 7,8% rispetto al 5,7% della media di tutte le Srl.

È interessante, inoltre, osservare come il risultato migliore, sia in termini di addetti che di valore aggiunto, venga fatto registrare dalle Srl di medie dimensioni ovvero dalle Srl che presentano ricavi di vendita tra 2 e 10 milioni di euro. Tra queste ultime, infatti, nel 2016, gli addetti sono cresciuti del 10,3% mentre il valore aggiunto è aumentato del 16,8%.

Dall’analisi degli indici di bilancio emerge, invece, come il Roe, pur essendo aumentato nel triennio 2014-2016 come accaduto per tutte le Srl, nel comparto servizi esaminato risulti inferiore a quello della media delle Srl. In pratica, le Srl dei servizi presentano nel 2016 un Roe pari a 12,8% a fronte di una media generale del 24,1%.

In ogni caso, il comparto servizi mostra come la dimensione, in particolare quella delle medie imprese, rappresenti un elemento determinante nell’analisi delle performance. Infatti, le medie imprese, cioè le Srl con fatturato compreso tra 2 e 10 milioni di euro, presentano un Roe del 15,7%, più alto di 2,9 punti rispetto alla media. Da notare che tale differenza si riduce a 2 punti se si osservano gli indici di tutte le Srl.

I dati presentati nell’Osservatorio si riferiscono ai bilanci delle Srl presentati per il triennio 2014-2016. A partire dal mese di settembre 2018, l’Osservatorio inizierà ad esaminare i bilanci presentati per l’anno 2017.

L’Osservatorio sui Bilanci delle SRL. Trend 2014-2016, elabora i dati dei bilanci delle srl presenti nella banca dati AIDA di Bureau Van Dijk, ed è  disponibile in forma integrale sul sito della Fondazione Nazionale dei Commercialisti.

 

Copia & Incolla: perché questo titolo? Perché i contenuti di questa categoria sono stati pubblicati SENZA ALCUN INTERVENTO DELLA REDAZIONE. Sono comunicati stampa che abbiamo ritenuto in qualche modo interessanti, ma che NON SONO PASSATI PER ALCUNA ATTIVITÀ REDAZIONALE e per la pubblicazione dei quali Tech Economy NON RICEVE ALCUN COMPENSO. Qualche giornale li avrebbe pubblicati tra gli articoli senza dire nulla, ma noi riteniamo che non sia corretto, perché fare informazione è un’altra cosa, e li copiamo ed incolliamo (appunto) qui per voi.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here