Il vero Local Marketing Online passa anche dall’Offline

Un numero sempre maggiore di proprietari di business con una o più sedi fisiche si sta approcciando e/o interessando al Local , probabilmente perché riesce finalmente a comprenderne le enormi potenzialità. Ma affinché un business di tipo locale possa accrescere in maniera globale la sua visibilità online deve diventare parte di un ecosistema locale più complesso che includa strategie online e offline. Prima si comprendono queste dinamiche e prima si riesce a trarne beneficio.

La tua attività è già presente su Yelp, Google My Business o Pagine Gialle? Bene, è certamente importante essere presenti in queste grandi directory, ma non è sufficiente per definirsi veramente “Locale”!

Partiamo da un presupposto. Qual è il vero web locale?

Il vero web locale è composto da siti web che vengono pubblicati da business locali, al contrario dei siti web che vengono creati da publisher nazionali che non hanno una vera e propria presenza locale. In altre parole, si tratta di siti web pubblicati da soggetti con indirizzi effettivi nella città in cui si indirizza il proprio mercato.

Il vero web locale non include solo la vendita al dettaglio o attività con servizi erogati in una data città, ma anche altri tipi di organizzazione (no-profit, arte, blogger, ecc.)

A chi dovrebbe interessare il vero web locale? Ci sono tre tipologie di attività che molto più di altre dovrebbero preoccuparsene:

  • attività locali in una data città
  • catene e franchising con sedi multiple
  • attività che offrono determinati servizi in una o più città, senza avere una vera sede fisica.

Quando si parla di , il più delle volte esso viene associato alla prima tipologia di attività, o al massimo alla seconda, la terza viene totalmente ignorata. Eppure quest’ultimo genere di attività si contraddistingue proprio per la presenza di connessioni di tipo locale.

Mi capita spesso di imbattermi in business (appartenenti a tutte e tre le tipologie) che investono, spesso anche parecchio, in attività di marketing più “tradizionali” legate soprattutto al miglioramento dei posizionamenti sui motori di ricerca e tralasciano completamente gli investimenti nel Local Marketing. Ma per migliorare ulteriormente i risultati è necessario variare le strategie.

Il local web è decisamente accessibile ai titolari di attività di tipo locale e con strategie adeguate e mirate è possibile raggiungere risultati più che soddisfacenti.

Ad esempio, nel caso di catene di negozi e franchising è necessario incoraggiare i propri dipendenti (nelle varie sedi fisiche) a sfruttare le varie connessioni locali. Tanto più che il local marketing per questo genere di attività è supportato anche dalle strategie pubblicitarie e di PR che generalmente vengono fatte da queste grandi catene su base nazionale.

Un mix di strategie porterebbe a dei risultati davvero straordinari.

Vediamo, ora, alcune strategie di Local Marketing che includono attività online e offline per migliorare la visibilità e il traffico verso una dato business, spesso sottovalutate o non prese in considerazione.

Local partnership

Si definiscono sponsorizzazioni locali dei rapporti reciprocamente vantaggiosi tra due o più business che riescono a beneficiare della reciproca promozione. Le sponsorizzazioni locali sono il pane quotidiano di una comunità, ma per trovarle è necessario dedicarci del tempo ed evitare che siano troppo complicate e/o sconnesse.

Social media marketing di tipo Locale

Attuare strategie di social media marketing con intento locale significa attirare pagine e influencer di una specifica area geografica (quella di tuo interesse). Quindi: singoli blogger, celebrità locali, gruppi FB o di altro tipo, tutti attivi in  una determinata località o località limitrofe. Il local social media marketing è un valido strumento per intercettare potenziali clienti, bypassando le strategie di marketing più tradizionali.

Local PR

Il locale non è morto, si è semplicemente spostato online! Il vantaggio è che oggi il è molto più “liberale” e passa anche dai blogger non solo dalla stampa professionista.

Spesso però lavorare con la stampa locale può essere un’impresa difficile. I giornalisti non hanno sempre il tempo necessario per valutare una qualunque notizia/proposta soprattutto quando giunge da una fonte “sconosciuta”. Cosa fare in questi casi?

  • Insisti, evitando di diventare degli “stalker”. Non fermarti mai, lavora per generare sempre notizie localmente interessanti!
  • Mettiti in mostra! I giornalisti in un data città non sono difficili da rintracciare. Essi sono sempre laddove c’è una notizia o un evento da immortalare. Quanto più un marchio/business è coinvolto in una notizia/evento tanto più aumentano le probabilità che i giornalisti si interessino ate e quindi al tuo business.

Attraverso il local PR si può ottenere un’ampia visibilità e in tempi spesso anche rapidi.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here