E-mail design sempre più importante per competere: il white paper di MailUp

“L’ è morta”: diverse volte potremmo aver sentito questa frase nel corso degli ultimi anni, in particolar modo da quando i sono entrati nelle dinamiche di comunicazione di persone e imprese. Tuttavia, l’annuncio del presunto “decesso” si è rivelato prematuro. Lo confermerebbero, ad  esempio, i dati rilasciati da sul quadro di incidenza dei diversi canali in occasione del Black Friday, giorno storicamente dedicato allo shopping pre natalizio, svoltosi il 27 novembre 2015:

Mailup1 (1)
Dati MailUp

L’e-mail non muore quindi, tutt’al più evolve in direzione delle esigenze di utenti che sono ormai abituati a interagire con piattaforme molto eleganti, dinamiche, che hanno puntato sul e sull’user experience: per questo la mail semplicemente scritta, recante solo il testo senza alcun elemento per renderla accattivante, non basta più alle aziende; è necessario investire nel delle mail, comprendere in che modo catturare l’attenzione degli utenti che ricevono messaggi di posta elettronica di tutti i tipi ogni giorno.

Per comprendere il contesto competitivo, bisogna considerare che secondo Internet Live Stats ogni secondo vengono inviate 2.458.396 mail: ognuna di esse deve competere con le altre per poter essere letta da persone distratte, impegnate a o in mobilità (come su autobus, metro o addirittura in auto). Stefano Branduardi, Operations Manager di MailUp, conferma il trend: “L’email che vuole convertire il proprio destinatario in cliente, oltre a raggiungere l’inbox, deve saper catturare l’attenzione con una veste grafica attraente”.

Da questa considerazione nasce il White Paper di MailUp: “La guida 2016 all’email design”, presentato in anteprima lo scorso dicembre, nato in collaborazione con RevSquare – agenzia di servizi digitali di New York, strumento utile per  informare i responsabili di marketing sulle tendenze, dare consigli e analizzare best practice incentrate proprio sul design e sulla veste grafica delle email anche in conbinazione con BEE, l’editor drag & drop di MailUp. “Con questo white paper vogliamo mettere a disposizione di tutti, dal libero professionista al web designer, uno strumento per aggiornare le proprie campagne di email marketing moderni trend di design grafico”, ha concluso Branduardi.

 

 

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here