Apple Pay arriverà in Cina all’inizio del 2016

è pronta per sbarcare finalmente in ? Sembra proprio di si. La società di Cupertino ha infatti dichiarato a Reuters che lancerà il suo servizio all’inizio del 2016, entrando infine in concorrenza con i suoi competitor orientali Alibaba e Tencent.

ha anche precisato che sarà in partnership con la banca principale del paese, l’istituto di credito UnionPay, consorzio dello stato che in Cina detiene il monopolio su tutte le carte emesse e usate.

È evidente che la mossa di Apple è finalizzata a scalfire quello che è il trono del mobile payment cinese, rappresentato da Tencent Wechat Pay e il gigante dell’ecommerce Alibaba, in gioco con il suo ramo finanziario Ant Financial (attualmente il top player assoluto per i pagamenti in Cina in rapida espansione).

Eddy Cue, senior vice president di Apple ha dichiarato che la partnership con UnionPay e le principali banche locali aiuterà Apple Pay a dare consumatori cinesi un servizio “comodo, che garantisce un pagamento sicuro e privato”.

“La Cina è un mercato estremamente importante per Apple,” ha concluso Cue e in effetti è uno dei contesti più importanti per Apple per quanto riguarda la vendita di iPhone e iPad, ma fino ad ora l’azienda si è tenuta fuori dai pagamenti digitali.

Tuttavia non è la prima volta che Apple si allea con UnionPay in Cina: già un anno fa, infatti, era stato raggiunto un accordo per rendere più facili e immediati gli acquisti delle dell’azienda di Cupertino da parte dei consumatori cinesi.

Quello tra Apple e la cinese UnionPay, quindi, è un rapporto che si va sempre più consolidando e questo potrebbe creare non poche preoccupazioni ad Alibaba e a Tencent, il cui mercato finora non era stato intaccato dal gigante americano.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here