5 app per migliorare la durata della batteria

Siete di quelli che vagano per le sale convegni in cerca di una presa dove attaccare lo smartphone? O appartenete alla categoria dei trasportatori di caricabatteria portatile possibilmente non da borsa ma di quelli modello bimattone? O ancora siete i tipi che “mi si è scaricato il telefono e non ho visto le chiamate”?  Se somigliate anche solo ad uno di questi tipi, potreste prendere in considerazione l’ipotesi di scaricare un’ che vi aiuti a tenere sotto controllo i consumi della batteria per capire come ottimizzare le impostazioni del telefono e avere una maggior autonomia. Ecco allora 5 gratuite “salva batteria”:

Battery Widget Reborn. Disponibile solo per Android ha un widget per il monitoraggio della batteria, che fornisce un’analisi completa dello stato di carica oltre ad una serie di statistiche che permettono di comprendere come ottimizzare le impostazioni dello smartphone.

Battery-Doctor

  • Battery Doctor. Gratuita per Android e iOS, offre una vasta gamma di informazioni sul cosa succede alla batteria. Ha cinque diversi menù personalizzati che visualizzano un’analisi dei consumi riferiti a processi o applicazioni, con consigli su come e quando disattivarli. Oltre al monitoraggio, l’app mette a disposizione servizi di gestione della CPU utili a chiudere applicazioni inutili attive in background.
  • Battery Life Pro. Disponibile per iPhone e iPad offre una serie di strumenti per monitorare e gestire la manutenzione e la durata della batteria. Con questa applicazione è possibile impostare una ripartizione dei 10 processi che si utilizzano più di frequente, al fine di aumentare la durata della carica.
  • Easy Battery Saver. Applicazione per Android mette a disposizione un’interfaccia semplice e intuitiva con diverse opzioni da attivare per il risparmio energetico. Offre misurazioni dettagliate sulle attività svolte suggerendo numerose modalità di ottimizzazione per la durata della batteria.
  • Battery Manager. Disponibile solo per iOS, è tra le più semplici e leggere. Al fine di ottimizzare la durata della batteria, dà la possibilità di selezionare un qualsiasi processo in uso e stabilire il tempo massimo che questo può restare attivo prima che venga chiuso automaticamente.

Al di là di queste si possono scaricare moltissime altre applicazioni, gratuite e a pagamento: Juice Defender, Battery Defender, Bateria solo per citarne qualche altra. Alternative alle app ovviamente ci sono: attivare la modalità aereo anche quando si sta a terra rinunciando ad ogni connessione, disattivare il gps anche quando ci servirebbe il navigatore ma dobbiamo risparmiare batteria, diminuire la luminosità fino a non vedere assolutamente niente. O evitare di usare lo smartphone per risparmiare la batteria (e magari vivere meglio).

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here