451 Research: cresce l’#IoT e l’interesse dei wearable nelle imprese

L’istituto di 451 Research” ha stabilito che nei prossimi anni il numero di connessioni tra oggetti che sfruttano la tecnologia dell’ of Things () aumenteranno di quasi quattro volte a livello globale, passando da 252 milioni registrati nel 2014 a 908 milioni nel 2019.

Questo incremento (di enorme portata) sarà determinato da una serie di fattori: in primo luogo, i costi hardware e di banda sono già scesi ad un punto tale per cui quasi ogni azienda può trarre vantaggi dai processi di virtualizzazione del mondo fisico; in secondo luogo, le piattaforme basate su e la crescente mole di dati analizzabili stanno rendendo più semplice la generazione di insight utili per il funzionamento delle comunicazioni tra gli oggetti; infine, il buzz intorno all’argomento sta incrementando la consapevolezza generale delle potenzialità dell’IoT in termini di ROI da parte delle aziende.

La ricerca mostra, ad esempio, che le autovetture connesse cresceranno velocemente e favoriranno sempre di più la nascita di soluzioni come il ‘pay as you drive’, sistema di noleggio delle autovetture basato sull’analisi dello spostamento della vettura.

Continuiamo a credere che, in ultima analisi, l’hype legato all’Internet of things e al suo impatto nel business si alzerà ancora“, ha dichiarato Brian Partridge, Research Vice President. “Nel corso del periodo di previsione ci aspettiamo che i fornitori di soluzioni IoT trovino terreno fertile in mercati verticali come il retail e che i governi adottino analoghi servizi per la digitalizzazione strategica, come avviene per le smart city”.

Su tema affine, 451 Reseach ha anche rilasciato un’altro report dal titolo “Time for Work: Smart Watch App Development Turns to the Enterprise”, redatto dagli analisti Ryan Martin e Chris Hazelton. I principali risultati della relazione hanno mostrato che il 39% dei decisori IT statunitensi hanno implementato (o hanno serie intenzioni di farlo nei prossimi sei mesi) nelle proprie aziende device wearable; inoltre, l’81% di questi ha espresso l’orientamento a voler implementare specificamente gli smart watch.

Il rilascio di Apple Watch ha spalancato le porte all’adozione dei device indossabili,” ha dichiarato Ryan Martin, “Ma ora che il processo è avviato bisogna capire dove e quando comincerà ad essere significativo. Ci aspettiamo che la tecnologia wearable possa fare da apripista per l’ingresso dell’Internet of Things nelle aziende. I wearable hanno il potenziale per diventare un’interfaccia – se non l’interfaccia – dell’IoT nelle imprese.”

 

Facebook Comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here