Facebok: trimestrali sotto le attese ma utenti in crescita, +13% in un anno

fa il pieno di ricavi, +42%, ma i ricavi si fermano a 3,54 miliardi di dollari, sotto le attese degli analisti. L’utile netto cala 512 milioni di dollari a fronte dei 642 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. Al netto di alcune voci, però, l’utile per azione è di 42 cent, oltre le attese del mercato.

A pesare sull’utile sono le spese elevate e le iniziative di lungo termine: i costi e le spese sono infatti saliti dell’83% a 2,61 miliardi di dollari. Le spese per e sviluppo sono risultate pari a 1,06 miliardi di dollari, in aumento rispetto 455 milioni di un anno fa. I ricavi da pubblicità sono stati 3,32 miliardi di dollari, il 46% in più sul primo trimestre 2014, con i ricavi da pubblicità su dispostivi mobili che hanno rappresentato il 73% del totale. Facebook controlla l’8% del mercato globale della pubblicità online alla fine del 2014 contro il meno del 6% dell’anno precedente, secondo alcuni studi. Google ha una quota del 31%.

Ma se le cifre, pure alte, non sono state all’altezza delle aspettative, non si può certo dire che Facebook non goda di ottima salute: gli utenti attivi mensili nei primi tre mesi sono arrivati a 1,44 miliardi, il 13% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Gli utenti attivi giornalieri sono saliti del 17% a 936 milioni. “È stato un solido inizio di anno. Continuiamo a concentrarci per servire la nostra comunità e connettere il mondo” afferma l’amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg.

MAUs

La trimestrale di Facebook arriva nel giorno in cui la rivale Google annuncia il suo esordio nella telefonia, con il lancio di Project Fi con cui il colosso diventa di fatto, per ora solo in Usa, un operatore wireless.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here