Netflix arriva a Cuba: servizi per chi ha sistemi di pagamento internazionali

arriva a di pari passo con il miglioramento dell’accesso a Internet e con la maggiore disponibilità di carte di credito e di debito. A partire da oggi, lo annuncia la stessa azienda, i cubani con connessione web e che abbiano accesso a metodi di pagamento internazionali saranno in grado di iscriversi al Netflix e vedere immediatamente una selezione curata di film e spettacoli televisivi. Il tutto a 7.99 dollari al mese.

Siamo lieti di essere finalmente in grado di offrire Netflix al popolo di Cuba, collegandoli con storie che ameranno provenienti da tutto il mondo”, ha detto Netflix co-fondatore e CEO Reed Hastings. “Cuba ha grandi registi e di una robusta delle arti e un giorno speriamo di essere in grado di portare il loro al nostro pubblico globale di oltre 57 milioni di membri.”

Si tratta di un primo passo, al momento vincolato e certamente non per tutti, che rende il colosso dello streaming video la prima azienda Usa ad approfittare della fase di distensione diplomatica che Cuba e Usa stanno sperimentando e che ha aperto a una serie di nuove relazioni. Tra le quali proprio quelle legate a , reti e servizi sul web. Parte di questa distensione, infatti, includerà anche “nuovi sforzi per aumentare l’accesso dei cubani alle comunicazioni e la loro capacità di comunicare liberamente,” secondo informazioni condivise dalla Casa Bianca sulla portata delle modifiche diplomatiche previste e pubblicate sul Wall Street Journal. Gli Stati Uniti saranno quindi in grado di esportare i dispositivi consumer (tra cui le probabili smartphone), software, applicazioni e hardware per la realizzazione di una migliore infrastruttura che consenta lo sviluppo di servizi di .

La mossa di Netflix si inserisce in questo quadro.  Tra le serie premium che verranno trasmesse House of Cards e Orange Is the new black ma anche spettacoli per bambini: Netflix offrirà anche una vasta gamma di film, serie e bambini di programmazione, come fa in tutta l’America Latina.

 

Facebook Comments

1 COMMENT

  1. […] Netflix e MasterCard hanno già sbloccato i loro servizi s Cuba, ma solo una manciata di isolani hanno connessioni abbastanza veloci per lo streaming Netflix, e la maggior parte degli emittenti di carte di credito vieta ancora transazioni da Cuba, il che rende la mossa di MasterCard piuttosto simbolica per ora. Mentre quello di Airbnb, proprio per questo motivo, potrebbe rappresentare lo sviluppo più significativo per gli imprenditori di tutta l’isola e per rafforzare un’economia statale stagnante. Che sono, poi, gli obiettivi principali dell’amministrazione Obama nei rapporti di disgelo con Cuba. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here