Telecom Italia: Fossati richiede nomina del Presidente nell’assemblea del 16 aprile

La Findim di , azionista di Telecom al 5%, ha inviato al gruppo telefonico la richiesta di integrazione dell’ordine del giorno dell’Assemblea del 16 aprile per la Nomina da parte dell’Assemblea del Presidente del Consiglio di Amministrazione. Lo comunica, in una nota, la società.

Già il giorno dopo il cda del 27 febbraio, che ha deliberato le raccomandazioni ai soci in merito a indipendenza e competenze dei candidati per il prossimo board, Fossati aveva ribadito l’importanza di far nominare il presidente tra i candidati eletti nelle liste di minoranza . L’idea che chiedesse un’integrazione all’odg dell’assemblea (un diritto per chi ha almeno il 2,5% del capitale ordinario) era già nell’aria.

Fossati, primo motore del percorso di modifica della governance con la battaglia portata in assemblea il 20 dicembre scorso, aveva infatti sottolineato che “pur apprezzando il svolto in queste settimane dall’ad Marco Patuano, si riserva di valutare, a tale riguardo, le eventuali iniziative tese ad assicurare l’effettivo miglioramento della governance della società per poter realizzare nel prossimo futuro le scelte industriali che creino valore per tutti gli azionisti“. La prossima mossa di Fossati potrebbe essere la presentazione di una sua lista di minoranza ma per ora il finanziere preferisce non sbilanciarsi.

Facebook Comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here