Sesame: Europa e Cern insieme per la ricerca in Medio Oriente

È stato siglato pochi giorni fa un importante accordo tra la Commissione europea e il per la l’ambizioso progetto di scientifica in denominato Sesame – acronimo di “Synchrotron-light for Experimental Science and Applications in the Middle East”

L’intesa, che dovrebbe essere operativa dal 2015, prevede un contributo da Bruxelles di 5 milioni di euro la costruzione di un impianto che consentirà ricercatori della regione di studiare le proprietà di materiali avanzati, processi biologici e opere d’arte.

La sede prescelta è la Giordania che intende sostenere la ricerca e la cooperazione scientifica per promuovere la pace nella regione e che sta riunendo scienziati provenienti da Bahrain, Cipro, Egitto, Iran, Israele, Giordania, Pakistan, Palestina e Turchia.

Il contributo della Commissione consentirà al Cern, in collaborazione con , di fornire i magneti per un nuovissimo anello di stoccaggio degli elettroni, che rappresenta il nucleo fondamentale dell’impianto. Lo stanziamento di 5 milioni va a sommarsi ai 3 milioni di euro già erogati da Bruxelles attraverso lo Strumento europeo di vicinato e partenariato e tramite il sostegno al sistema informatico e ai sistemi di collegamento in rete e di gestione dei dati.

“Siamo molto lieti – ha affermato Máire Geoghegan-Quinn, commissaria europea per la Ricerca, l’ e la scienza – di unire le nostre forze a quelle del Cern per sostenere la realizzazione di uno dei progetti scientifici più interessanti del Medio Oriente. Oltre ad offrire ai ricercatori della regione l’accesso a strumentazioni all’avanguardia, Sesame richiamerà l’attenzione sui grandi progressi che possono essere realizzati nella regione attraverso una cooperazione pacifica“.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here