ITU: nel 2014 più cellulari che esseri umani

Entro il 2104, il numero di contratti di telefonia mobile supererà i 7,1 miliardi, ovvero più del totale degli abitanti del nostro pianeta.

Lo ha rivelato un rapporto dell’International Telecoms Union (Itu), l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di definire gli standard nelle , secondo cui, al momento, le utenze telefoniche attive sono 6,8 miliardi e continuano a crescere a ritmi elevatissimi. Secondo quanto riportato, la regione con la maggior penetrazione di è l’ex Unione Sovietica con 1,7 per ogni abitante, mentre l’area che registra il minor numero di utenze attive è l’Africa con 63 per ogni 100 .

Per quanto riguarda l’accesso a solo 2,7 miliardi di persone, quasi il 40% della popolazione mondiale ha un accesso a . L’Europa è l’area geografica più collegata alla rete: il 75% della popolazione è online, mentre nelle Americhe è connesso solo il 61% delle persone contro il 32% dell’Asia. Chiude la classifica l’Africa con il 16%.

Per il segretario generale dell’Itu Hamadoun Toure è stato compiuto “un progresso straordinario, ma ancora molto dev’essere fatto” per garantire una maggior diffusione dell’accesso a Internet. “Due terzi della popolazione mondiale – ha detto alla Bbc – è ancora offline. Parliamo di 4,5 miliardi di persone che sono ancora tagliate fuori dal mercato più grande del pianeta“.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here