In Giappone Twitter chiama i soccorsi medici?

In potrebbe essere presto possibile l’uso di per “chiamare” per i servizi di emergenza sanitaria. Secondo alcune indiscrezioni della stampa asiatica,b un’agenzia nipponica avrebbe avviato un panel di discussione per verificare l’opportunità e l’efficacia di un servizio di chiamate al 119 (l’equivalente del nostro 118) attraverso il .

Il progetto sarebbe coordinato dalla Fire and Disaster Management Agency, la Protezione Civile nipponica e coinvolgerebbe anche i dirigenti di Twitter e Yahoo, oltre a quelli di alcuni social network giapponesi.

Lavoreranno congiuntamente fino a marzo prossimo, per capire se “le tradizionali infrastrutture basate sulla voce possano essere sostituite dai social network – ha spiegato uno degli ufficiali dell’FDMA, Yosuke Sasao – nel caso vengano distrutte da calamità naturali“.

Durante lo scorso anno, in occasione del terremoto in Giappone,  i social network e divennero uno strumento fondamentale e in prima linea per gestire l’emergenza. Ad esempio, furono impiegati con grande efficacia per la dei sopravvissuti; proprio per questo, di recente il governo giapponese ha pubblicato un vademecum per l’uso dei social network come Twitter, in caso di disastri e calamità naturali; in particolare utilizzando il tag “survived” per inviare messaggi propri familiari o conoscenti per comunicare di essere in salvo.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here