TV satellitare: 400.000 nuove abitazioni nel 2011

La satellitare si diffonde in Italia: nel 2011 conquista circa 400.000 nuove abitazioni, arrivando ad un totale di 8.8 milioni e a una quota di mercato pari al 36%.

I dati sulla penetrazione dell’offerta satellitare nel paese sono stati resi noti da SES, società proprietaria del sistema satellitare ,  all’interno del rapporto Satellite Monitor 2011.

Il 61% (15.1 milioni) delle abitazioni in cui è presente almeno un televisore utilizza la terrestre per ricevere il segnale. Tra queste 1.1 milioni sono passate al digitale l’anno scorso, portando il totale delle case fornite di digitale terrestre a 13.4 milioni; mentre le abitazioni ancora analogiche calano ad 1.6 milioni. Stabile l’IpTv, con 800000 mila abbonanti.

La crescente diffusione del satellite è da attribuirsi, per Pietro Guerrieri, general manager di Ses Italia, vantaggi che tale infrastruttura è in grado di offrire quando si parla di qualità, possibilità di scelta e sviluppo e fruizione dell’alta definizione”.

La Tv satellitare è in ogni caso meno diffusa in Italia rispetto alla media Europea, dove è utilizzata dal 44% delle abitazioni e risulta l’infrastruttura più diffusa, con tassi di crescita costanti negli ultimi 4 anni del 22%.

La TV via rete terrestre nello stesso periodo ha perso in Europa quasi 16 milioni di abitazioni e quella via cavo più di 2 milioni. L’IPTV, lentamente, sta conquistando gli europei ed è ad oggi in  circa 16 milioni di case (su un totale di 186).

La penetrazione della TV satellitare in Italia è minore, quindi, ma nel paese si riscontrano tassi di crescita tra i maggiori del vecchio continente.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here