Apple per spingere la Nano-SIM libera i brevetti

L’interesse di Cupertino per l’adozione dello standard nano-SIM è tanto forte da pensare a un rilascio gratuito per gli operatori delle licenze che riguardano le card telefoniche di ultima generazione.

E lo comunica in una lettera alla European Telecommunication Standards Institute (ETSI) condivisa con FOSS Patents: ha deciso di mantenere “un impegno inequivocabile a concedere gratuitamente le licenze essenziali per i brevetti che riguardano le nano-SIM “, affinchè questo diventi lo standard vincente del mercato, e si superino velocemente i dubbi sulle varie alternative proposte dagli altri player, a volte annunciate come tecnicamente superiori alla versione suggerita da Apple.

Infatti Nokia, una delle principali realtà europee, non è d’accordo sull’adozione delle nano-SIM di Apple, sostenendo che il loro è tecnicamente imperfetto, in quanto può incepparsi negli slot MicroSim già esistenti e, pur inserendosi perfettamente negli alloggiamenti di iPhone ed iPad, sui device di altre case produttrici possono limitare i benefici  dovuti allo spazio liberato offerti da altre card simili.

I diversi standard di micro SIM messi in campo da Apple e i suoi competitor si sfideranno allo Smart Card Platform Plenary, che si terrà alla fine di questa settimana in Francia.

Facebook Comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here