Swisscom: utili in forte ribasso per la revisione del valore contabile di Fastweb

Swisscom, la società di svizzera che controlla , ha annunciato i risultati finanziari del 2011. Fatturato in declino del 4,3% (11.5 miliardi di franchi svizzeri) e un risultato d’esercizio (EBITDA) sostanzialmente stabile (4.6 miliardi di CHF).

La crescita del numero dei clienti non compensa pienamente la pressione sulle tariffe. Le minori entrate dovute all’erosione dei prezzi dei sevizi offerti (500 milioni di franchi svizzeri) sono superiori al fatturato derivante dalla crescita della clientela e dei volumi (400 milioni CHF). La compagnia continua, però, ad incrementare (+17.2%) gli investimenti infrastrutturali in Svizzera, al fine di potenziare le broadband.

Una parte del declino del fatturato è attribuire alla controllata Fastweb. Il fatturato , infatti, se si esclude l’ISP italiano registra un calo minore (-1.1%). Il fatturato di Fastweb si è ridotto del 7,1% (1746 milioni di euro) soprattutto a causa di una maggiore e più agguerrita concorrenza e nonostante  il taglio dei costi in corso a livello di personale.

Swisscom ottiene un utile netto pari a 694 milioni di franchi, inferiore alle attese degli analisti e decurtato del 61% a causa di una correzione, già annunciata in precedenza, del valore contabile di Fastweb.

La società elvetica subisce l’andamento del mercato ICT europeo ed, in particolare, l’erosione delle tariffe dovuta ad una maggiore concorrenza ed a parziali liberalizzazioni; e paga l’entusiasmo finanziario per le compagnie della new economy di qualche anno fa. Swisscom aveva, infatti, rilevato Fastweb nel 2007 per 7.6 miliardi, ora ne vale solo 2.9.

Facebook Comments

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here