Focus

Energie rinnovabili? Sì, grazie

Firmati a metà febbraio due Memorandum tra e il Governo del Ghana che mirano all’aumento della produzione di energia da fonti rinnovabili nel Paese e a razionalizzare l’uso dell’energia. Nel medio e lungo periodo gli interventi pianificati consentiranno di ridurre il livello delle emissioni di CO2 e creeranno valore economico per il Paese e gli stakeholder locali.

Perché tanta importanza alle rinnovabili?

Le recenti previsioni dell’International Energy Agency parlano di un futuro fatto di maggiore efficienza e ricorso a nuove tecnologie in grado di aumentare la produzione e abbassare i costi dell’energia da fonti rinnovabili. La solare sarà quella che presumibilmente si svilupperà di più in Cina e India, mentre l’Europa punterà maggiormente sull’eolico.

Scenari low carbon

Sono 30 i Paesi che, in occasione della Cop 23 di Bonn, hanno deciso di abbandonare il carbone entro il 2030, con l’Italia che ha fissato al 2025 nella Strategia energetica nazionale l’addio.

Anche Eni da più di 30 anni lavora sulle rinnovabili e punta al loro sviluppo nei Paesi in cui opera; dal 2015 ha dato vita a una specifica Direzione Energy Solutions, al fine di affiancare e integrare le fonti energetiche tradizionali con la produzione di energia da fonti rinnovabili, attraverso progetti redditizi su scala industriale.

Dal 2016  Eni ha dato il via a diversi progetti di generazione di energia da risorse rinnovabili in Italia, Africa e Asia al fine di incrementare l’efficienza energetica, la sostenibilità dei consumi, nonché di migliorare l’accesso all’energia delle popolazioni locali attraverso un più sostenibile mix energetico.

Quali i progetti “rinnovabili” in Italia?

Eni ha dato vita a “Progetto Italia”, che prevede la realizzazione di impianti in aree industriali di proprietà, disponibili all’uso e di scarso interesse per altre attività economiche. Qui è stato installato prevalentemente fotovoltaico, ma l’azienda ha identificato 14 progetti per una capacita complessiva di circa 220 MW che saranno installati entro il 2022.

Sviluppo di progetti da fonti rinnovabili (fonte Eni For 2016)

Quali i piani per il futuro?

Nel piano Eni 2017-2020 sono previsti investimenti nelle rinnovabili, in particolare nel fotovoltaico, di oltre 550 milioni di euro con l’obiettivo di una potenza installata nel 2020 di 463 MWp in Italia e in altri Paesi partner.

 

In collaborazione con Eni

Facebook Comments

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top
Share This