Digital Trends

3 TED Talk sulla semplicità

È già passato ben più di un anno dal TEDxAssisi 2015, ma il tema portante dell’evento, #BacktoSimplicity, continua a essere molto attuale. Un ritorno alla sembra l’unico mezzo per fermare l’inevitabile declino ecologico del nostro pianeta. Una società incredibilmente complessa non sembra volerne sapere di tornare indietro, sappiamo che potremmo risolvere tutto applicando l’attuale tecnologia a modelli di vita del passato, ma non è così che funziona. Il prezzo da pagare per il progresso tecnologico è molto alto e si paga con il peggioramento della qualità della vita: non dovrebbe essere così ma è la dura realtà.

Molte persone illustri si interrogano sui ruoli di semplicità e complessità spesso senza riuscire a comprendere e separare due facce della stessa medaglia. La complessità ci affascina, ci porta a esplorare, ci travolge. Probabilmente per migliorare le cose dovremmo avere un approccio semplice ai temi complessi. A volte la semplicità nasconde molta complessità e viceversa. Questo sembrano dire i nostri ospiti di TED.

Graham Hill apre il tris di talk dedicato alla semplicità. Scrittore e designer Graham si domanda e ci domanda: si può possedere meno roba, in meno spazio, ed essere più felici? Il suo intento è di cercare di occupare meno spazio e suggerisce tre regole per modificare la nostra vita in tal senso. Fondatore di TreeHugger.com e LifeEdited.com; gira il mondo per raccontare storie di sostenibilità e minimalismo.

Il suo talk registrato a TED2011, a Long Beach, dura circa 6 minuti ed è stato filmato a marzo 2011. Il titolo tradotto del talk è: Meno roba, più felicità. In meno di sei minuti riesce a instaurare in noi il dubbio, se la nostra vita potrebbe migliorare togliendo, anziché aggiungendo; non ci resta che ascoltarlo per sapere se convincerà.


Il secondo intervento è affidato a John Maeda ed è davvero impegnativo riuscire a star dietro al fiume in piena di parole che riesce a tirar fuori in oltre un quarto d’ora. Attraverso gli strumenti software, pagine web e libri, John crea e diffonde la sua filosofia di elegante semplicità. Ex presidente della Rhode Island School of Design, si dedica al collegamento tra design, arte e tecnologia.
Il suo talk registrato a TED2007 Monterey dura circa 16 minuti ed è stato filmato a marzo 2007. Il titolo tradotto del talk è: Progettare per la semplicità.

Ho scelto questo talk perché è molto facile banalizzare sull’argomento simplicity, quindi ascoltare una persona che ne ha scritto, parlato in giro per il mondo e approfondito attentamente potrebbe sciogliere nodi inestricabili per persone comuni.

 

L’ultimo intervento è affidato a George Whitesides ed è uno dei più interessanti che io abbia mai ascoltato per precisione, livello qualitativo dei contenuti e per ciò che lascia. Chimico leggendario, mostra nel talk uno straordinario strumento di tecnologia esponenziale che non anticiperò e che scoprirete solo alla fine.

Il suo talk, registrato a TED2010 Long Beach , dura oltre 18 minuti ed è stato girato a febbraio 2010. Il titolo tradotto del talk è: Verso una scienza della semplicità. La riconosciamo quando la vediamo, ma di cosa si tratta, esattamente? In questo bellissimo talk filosofico, George organizza una risposta esaustiva e puntuale alla domanda: Cos’è la semplicità?

Nei numerosi talk visti negli anni non mi era mai capitato di vedere salire sul palco Chris Anderson per fare domande alle speaker, ma stavolta è sembrato quanto mai scontato, buona visione.

Matteo Piselli

Matteo Piselli

Curatore di TEDxAssisi, è consulente digitale e formatore. È Responsabile della comunicazione di Fuseum per pura passione e partecipa a tutti gli eventi che portano innovazione nel suo territorio. Inguaribile esploratore, ha sempre la testa sul progetto futuro, prima ancora di completare quello presente.

Facebook Twitter LinkedIn 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Share This