Market

51 miliardi di euro il contributo del software all’economia italiana

La ricerca : A €910 billion Catalyst for the EU Economy di  rivela che il software ha un profondo impatto sull’economia italiana, dato che contribuisce con ben 50.8 miliardi di euro al PIL del Paese (cifra comprendente anche gli effetti indiretti e indotti), alimentando 743.921 posti di lavoro altamente qualificati e ben remunerati, nonché 864 mllioni di euro in Ricerca e Sviluppo. Questo settore nel 2014 ha prodotto direttamente 20,3 miliardi di euro di PIL, pari all’1,3% del totale. Ma, se si sommano i suoi effetti complessivi (compresi quelli indiretti ed indotti), il contributo del software s’aggirava intorno al 3,2% del PIL in Italia.

Secondo lo stesso rapporto l’industria del software genera il 7,5% degli investimenti privati in Ricerca & Sviluppo, ovvero il 7,5% della spesa totale in ricerca del settore privato in Italia, e produce concreti guadagni per tutte le economia dell’UE. Ad esempio in Germania il settore del software contribuisce per un totale di 152,6 miliardi di euro (incluso l’indotto) all’economia tedesca, ovvero per 5,2% del PIL per 1.915.787 posti di lavoro (sempre incluso l’indotto), cioè il 4,5% dell’occupazione complessiva in Germania; in Francia si arriva a un totale di 113,1 miliardi di euro (incluso l’indotto), il 5,3% del relativo PIL, per 1.198.304 posti di lavoro (indotto compreso), vale a dire il 4,5% dell’occupazione globale d’Oltralpe; in Spagna il software contribuisce per 35,8 miliardi di euro (incluso l’indotto) all’economia, il 3,4% del rispettivo PIL.

A differenza dei settori dell’industria tradizionale, il software non ha bisogno di un catalizzatore esterno per evolvere: esso stesso in realtà è il catalizzatore”, commenta lo studio Victoria Espinel, Presidente e CEO di BSA. “Il software continuerà a rivoluzionare le modalità con cui tutti noi lavoriamo, comunichiamo, pianifichiamo e creiamo, in modi che ora possiamo appena immaginare. L’innovazione digitale guidata dal software e le data analytics portano benefici ad ampi settori dell’economia europea. Ogni attività di qualsiasi azienda e di qualunque comparto della P.A. dipende dal software per poter diventare più creativa, competitiva ed efficiente”.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Share This