News

Il cyberspazio: fine dei confini geografici?

Cyberspazio

L’odierno contesto socio-politico ha cambiato notevolmente il concetto di frontiera comunemente inteso. Non si tratta più di una linea di confine tra due Stati ma di una nuova dimensione che include anche il cyberspazio. Spazio virtuale in cui hanno luogo una buona parte delle relazioni sociali: rapporti commerciali, relazioni personali e conflitti militari. Gli attacchi terroristici verificatosi a partire dall’11 settembre hanno portato al superamento del classico paradigma della territorialità. Gli Stati hanno iniziato a provvedere al potenziamento dei propri servizi di intelligence per andare alla “conquista” del cyberspazio, che ormai rappresenta una nuova dimensione.

Il Cyberspazio è stato paragonato ai Global commons tradizionali (terra, mare, aria e spazio) e indicato come il quinto dominio della conflittualità.

In tale contesto diventa importante capire le dinamiche sottostanti al rapido mutamento del concetto di frontiera. Nuovi confini implicano nuove modalità di confronto tra gli Stati, sia dal punto di vista diplomatico che bellico. I nuovi conflitti diventano istantanei, si svolgono spesso fuori dai confini geografici e necessitano di nuove competenze e di una profonda conoscenza del fenomeno. Le sfide che attendono i Governi riguardano, dunque, l’adeguamento ai nuovi strumenti tecnologici così da per poter far fronte alle nuove minacce come cybercrime, hacktivismo, nation-state e .

Sono questi i nuovi ambiti capaci di definire rapporti di forza tra stati, tracciare nuovi equilibri e incidere pesantemente sul contesto sociale, economico e politico di ciascuna Nazione. Questi i temi che saranno discussi giovedì 10 novembre dalle ore 9 alle ore 17 presso la Sala Conferenze del Rettorato dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale” nel convegno dal titolo “Evoluzione del concetto di frontiera, da reale a virtuale, e relativo impatto sulla nostra società”, che vedrà l’intervento del nostro visionist, esperto di sicurezza informatica Pierluigi Paganini.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Share This