Market

Oracle: i dipendenti europei si sentono partecipi della cultura aziendale?

I  che non ricoprono posizioni di management ritengono che le aziende in cui sono impiegati non tengano sufficientemente conto delle proprie esigenze e aspettative e non si sentono pienamente partecipi della . Solo il 37% dei dipendenti non manager si sente orgoglioso di lavorare per l’azienda in cui si trova, a fronte di un 70% di chi ricopre mansioni di più alto livello. Questi i dati principali emersi dalla ricerca From Theory to Action, che esamina l’impatto della cultura aziendale sui risultati dei dipendenti e sul loro atteggiamento nei confronti del datore di lavoro.

Un dato preoccupante emerso è che solo il 22% dei dipendenti ritengono che la loro azienda abbia a cuore il loro benessere, meno di un terzo pensa che i propri capi siano avvicinabili. Questa distanza influisce sui dipendenti i quali sentono che potranno avere un avanzamento di carriera restando con il proprio datore di lavoro (22%).

Le persone vogliono sentire di giocare un ruolo significativo nel successo della loro azienda. Le idee innovative nascono a tutti i livelli di gerarchia e stipendio, ma le aziende rischiano di disperdere contributi di valore se non danno a tutto lo staff l’opportunità di mettere in luce i propri talenti”. Dichiara Melanie Hache-Barrois, Business Development Director di Oracle per il Sud Europa.

Queste opportunità sembrerebbero ostacolate da una difficoltà nella formazione e nella proposta di opportunità di crescita e sviluppo: solo il 25% del personale dichiara che il percorso di apprendimento e formazione è legato al piano di sviluppo (contro il 60% dei manager) e solo il 31% ha avuto un momento di confronto dedicato allo sviluppo del proprio percorso di carriera nell’ultimo anno (contro il 70% dei direttori e senior manager).

Per quanto riguarda le tecnologie di collaborazione messe a loro disposizione, solo il 22% dei dipendenti avrebbe acceso a strumenti di formazione online o collaborativi rispetto ai tre quarti dei direttori. Questo suggerisce che le aziende non siano generose di risorse con il loro staff che non ricopre posizioni manageriali, oppure che ci sia una differenza fra ciò che i dipendenti senior ritengono utile come strumento di collaborazione e quelle che sono invece le aspettative dei loro colleghi non manager rispetto alle tecnologie disponibili sul luogo di lavoro.

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Shares
Share This