News

CivicScience: i più dipendenti da smartphone i ragazzi fino a 24 anni

Gli smartphone hanno radicalmente cambiato il nostro modo di vivere, ci tengono in contatto con il mondo e con le persone, ci offrono un facile accesso alla conoscenza, ci intrattengono, ci guidano. Ma a volte non ci rendiamo conto di quanto tempo passiamo con loro estraniandoci dalla realtà. Secondo l’indagine di CivicScience nella fascia d’età compresa tra 13 e 24 anni due terzi dei ragazzi intervistati hanno dichiarato di essere “dipendenti” dai loro dispositivi digitali (computer e smartphone). Analoga situazione per i non più ragazzi nella fascia d’età 25-34 anni.

La dipendenza digitale dai propri device dichiarata dalla fascia d’età 13-24 è più del doppio rispetto a quella che va dai 55 anni in su. Questo indica una disparità di utilizzo dei giovani e giovanissimi rispetto alle altre fasce d’età.

Schermata 2016-08-08 alle 11.37.29

Una ricerca effettuata da Coupofy ha esaminato la frequenza con cui gli americani controllano i loro smartphone scoprendo che il 20% degli intervistati ha controllato lo smartphone almeno 10 volte all’ora. Un quarto di loro ha riferito che controllano il telefono almeno una volta ogni 15 minuti.

Per la maggior parte delle persone, gli smartphone sono più un’ossessione che una dipendenza“, afferma il Dr Larry Rosen, presidente del Dipartimento di Psicologia presso la California State University.

Ma la è quindi pericolosa? La maggior parte delle persone che utilizzano abitualmente il loro telefono cellulare lo usano molto, ma non è quello che chiamerei una dipendenza “, spiega il dottor Mark Griffiths, professore di Studi di gioco presso la Nottingham Trent University e presidente della International Gaming Research UnitSolo perché qualcosa è molto importante nella propria vita, e si porta ovunque, e quando lo si dimentica, ci si sente come se il proprio braccio sinistro sia mancante,  non vuol dire che si sia dipendenti“.  A prescindere dal nome che si vuole dare al fenomeno, i dati dovrebbero far riflettere. 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

Inizio
Shares
Share This