News

Quali ostacoli nello sviluppo della Digital Transformation?

Quanto le aziende spingono in termini di investimento sulla ? Quanto ci credono e quali sono gli ostacoli che incontrano? A questo Deloitte ed Informatica hanno provato a dare risposta attraverso lo studio, “Digital Transformation Drives Customer Engagement”, che indaga circa le priorità di investimento delle aziende in fatto di digitale.

Nel panorama digitale odierno è fondamentale che le aziende siano in grado di fornire una customer experience coerente e integrata – ha commentato Alfredo Maria Garibaldi, Partner di  Anche se i responsabili IT e le aziende riconoscono che la gestione e l’analisi dei dati siano una parte vitale del processo, il nostro report evidenzia una generale mancanza di fiducia nelle strategie digitali. Affinché possano essere in grado di selezionare ed elaborare le informazioni rilevanti in modo rapido e efficiente, le aziende devono dare la priorità a investimenti che consolidino i processi di gestione dei dati per arrivare a una trasformazione digitale efficace e un processo decisionale analitico rendendole di fatto Insight Driven Enterprise.

I dati ottenuti rilevano che il 65% delle aziende in EMEA si considera un’impresa digitale, ma solo il 43% di queste è convinto che la propria strategia Cloud possa supportare le iniziative di Digital Tranformation e di Data Management pianificate per i successivi 12-24 mesi. Inoltre:

  • quasi 3 aziende su 4 (72%) credono che una visione completa sul cliente sia un importante differenziatore per le aziende nei confronti delle aspettative digitali dei propri clienti;
  • circa il 48% dichiara che le aziende digitali sono più spesso contraddistinte dall’agilità, mentre il 43% cita l’esperienza omnicanale coerente e senza interruzioni;
  • più della metà (52%) afferma che l’efficienza del servizio al cliente fa da volano per investimenti in ambito tecnologico ed è tra i principali obiettivi aziendali.

Quali i principali ostacoli al successo della Digital Transformation?

L’utilizzo di più piattaforme tecnologiche, secondo il 41% dei soggetti intervistati, rappresenterebbe un ostacolo alla trasformazione della propria azienda in un’impresa digitale. A complicare ulteriormente le cose ci sarebbe il problema della gestione dei dati: un terzo degli intervistati indica la necessità di superare i silos di dati, mentre il 30% evidenzia la difficoltà nell’avere una vista unica del cliente a causa della molteplicità dei formati dei dati.

Inoltre sono stati percepiti disallineamenti in termini di visione del business fra i responsabili IT (CIO) e i propri omologhi nell’ambito delle altre funzioni aziendali (CXO). Secondo il 28% degli intervistati questa discrepanza crea un ostacolo al miglioramento delle prestazioni.

Le aziende e i responsabili IT dovranno investire nel miglioramento del data management e nelle strategie Cloud, guidate dal desiderio di accellerare i processi di decision making (53% delle aziende) oltre che dalla necessità di ridurre i costi operativi (più del 45%). Circa il 34% cita anche il bisogno di migliorare il targeting individuale verso interi segmenti di clienti.

 

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This