Focus

#RassegnaDelSabato: le news e gli approfondimenti principali, in Italia e all’estero

Rassegna-del-sabato3

Settimana importante, segnata da una serie di temi interessanti sia per l’Italia, sia in ottica internazionale: nel nostro Paese una buona parte dell’attenzione è stata polarizzata dalla vicenda di #matteorisponde e dall’annuncio del piano della Banda Ultra Larga, ma anche dal Festival Internazionale del Giornalismo che si sta svolgendo a Perugia; sul piano internazionale, invece, è stata una settimana di particolare fermento sul fronte delle self-driving car, ma anche sui nuovi rumor che riguardano la vendita di Yahoo!, che vedono l’ingresso in campo addirittura del colosso (e competitor) Google.

Tra i comunicatori e gli esperti della rete italiana l’argomento che ha catalizzato una parte dell’attenzione è stato quello di #Matteorisponde: il premier ha deciso di utilizzare Facebook Mentions per “parlare” in diretta su Facebook e su Twitter agli utenti, “disintermediando” i giornalisti. In molti si sono spesi in riflessioni e opinioni tra cui il giornalista Simone Cosimi, Giovanni Boccia Artieri (che ha citato Roosevelt, affermando che si tratta dei “nuovi discorsi al caminetto”), la blogger Claudia Vago e il direttore di Giornalettismo Marco Esposito. A seguire, c’è stata anche una diretta di due ore di dibattito su BLAB organizzata da Antonio Pavolini (Business Analyst di Telecom Italia) e Luca Alagna (consulente di comunicazione politica), che ha visto il coinvolgimento dello stesso Giovanni Boccia Artieri, di Gianandrea Facchini (CEO di BuzzDetector) e di molti altri.

Altro evento di primissimo piano è stato l’annuncio del piano Banda Ultra Larga e la partenza di Enel in diverse città: secondo le parole di Matteo Renzi (riportate da Carmine Fontana del Sole 24 Ore), “l’Italia ha come obiettivo da qui al 2020 di coprire il 100% a 30 mega bps e arrivare al 50% di abbonamenti a 100 mega bps”. Per quanto riguarda le risorse economiche, Renzi ha citato un fondo dello Stato con 4,9mld del Cipe, di cui 3,5 già stanziati di cui 2,2 già andati ad “aree bianche” o a “non interesse di mercato”. Non tutti però hanno accolto positivamente il piano e le conversazioni in rete sono state poco positive: Dario Denni, promotore de “l’Osservatorio della Rete” e blogger dell’Huffington Post ha twittato: “La mancanza di focus di @matteorenzi sul piano #bandalarga si evince dai suoi errori in conferenza stampa e dalle battute fatte per coprire”; Lelio Alfonso, coordinatore di Italia Unica e giornalista, ha detto in un tweet: “Renzi presenta oggi, per la quarta volta, i progetti per la #bandalarga. Prima o poi cominceranno a realizzarli?”. Anche in casa Telecom Italia c’è malcontento: come riporta Alberto Brambilla su Il Foglio, “Telecom ha vissuto l’iniziativa del governo come una distorsione della libera concorrenza che minaccia il lavoro dei suoi dipendenti, visto che le aree geografiche d’intervento dello stato e dei privati possono sovrapporsi”.

Altro evento di interesse è il Festival Internazionale del Giornalismo, che si sta svolgendo in queste ore a Perugia. I panel di approfondimento sono stati tanti, tutti meritevoli di menzione: uno dei più interessanti, però, è stato sicuramente quello di Social Media e PR che ha toccato anche il caso di #ENIvsReport (di cui abbiamo parlato anche qui su TechEconomy), in cui Daniele Chieffi, Direttore della divisione di Web Media Relations e del Social Media Management della società, ha illustrato il modo in cui il social media team di ENI si è preparato ad affrontare il fuoco di Report, rispondendo tatticamente su Twitter. “È tutto un lavoro di strategia e di tattica sui social network” ha detto Chieffi, “però non è possibile prevedere tutto” e bisogna riuscire ad improvvisare in modo coerente e puntuale.

Sul fronte internazionale, invece, ecco cosa è successo in breve nel corso della settimana:

  • Yahoo proroga il termine per presentare le offerte di acquisizione delle sue imprese di una settimana, fissando la nuova deadline per il 18 aprile: la notizia arriva da una fonte di Re/code che sottolinea l’ottimismo della CEO Marissa Mayer, la quale sta minimizzando le non incoraggianti proiezioni finanziarie che la società ha confermato agli investitori per la vendita imminente. Ma non è tutto, secondo Bloomberg, anche Google sta meditando di avanzare un’offerta per l’acquisizione del core business di Yahoo!, ma dovrà vedersela con Verizon e (probabilmente) anche con AT & T.
  • Nokia ha intenzione di tagliare circa 1.300 posti di lavoro in Finlandia dopo essere stata acquistata dalla francese Alcatel-Lucent. Nokia ha ufficialmente iniziato il suo programma di tagli per abbattere i costi di 900 milioni di euro entro il 2018; attualmente l’azienda impiega circa 6.850 persone in Finlandia e 104.000 in tutto il mondo.
  • A due anni dalle indagini per stabilire se gli accordi fiscali tra Apple e le autorità irlandesi siano illegali, la Commissione Antitrust UE ha dichiarato che ci vorrà molto tempo per prendere una decisione finale; la causa principale riguarderebbe la grande quantità di dati; “La nostra priorità è la qualità del nostro lavoro lavoro su questo caso, risulta quindi molto difficile fare previsioni certe su quando saremo pronti per prendere una decisione finale”, ha dichiarato Vestager, direttrice della Commissione Antitrust.

Una settimana decisamente ricca di avvenimenti e appuntamenti interessanti, ma anche di notizie economiche internazionali che avranno risvolti importanti. Appuntamento alla prossima settimana, quindi, per non perdere ulteriori aggiornamenti dal mondo della comunicazione, della tecnologia e del business.

Eugenio Maddalena

Eugenio Maddalena

Consulente di comunicazione digitale e formatore, è appassionato delle dinamiche che riguardano l’impatto delle nuove culture digitali all’interno della società, dal business alla politica. Nasce nel 1987, anno in cui si sono sciolti gli Smiths e sono nati i Nirvana.

Facebook Twitter LinkedIn Google+ 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This