Focus

Come usare al meglio Facebook Canvas

DSC_6112-2516-min

Con questo articolo su inauguriamo questa rubrica di “Social How To”, attraverso la quale andremo alla scoperta di nuovi strumenti utili per cogliere le opportunità dei social da parte delle aziende.

Nelle settimane scorse Facebook ha lanciato Canvas un nuovo formato di annunci interattivi. Mark D’Arcy, Creative Shop Facebook, parla di uno “spazio per grandi idee […] inventato e ispirato dal rapporto di Facebook con la comunità creativa”. L’universo del web si evolve rapidamente e se non sapete ancora di cosa stiamo parlando rischiate di perdere la corsa.

Perché è così importante conoscerlo?

Oggi, grazie ai social network, possiamo raggiungere più di due terzi della popolazione mondiale, ma sappiamo veramente attraverso quale strumento verranno letti i nostri messaggi? Il report Digital, Social & Mobile in 2015 pubblicato da We Are Social Singapore indica gli smartphone come schermo del futuro, in particolare per i social:

  • a livello globale gli utilizzatori dei vari social sono aumentati del 12% rispetto al 2014; Facebook conta 1,36 miliardi di iscritti e Instagram ha raggiunto i 300 milioni;
  • gli accessi da dispositivi mobili sono aumentati del 39% (17% tablet) a discapito dei desktop (-13%);
  • l’Italia non si allontana molto da questi dati, l’accesso a Internet da “piccoli schermi” è aumentato dell’11% nel 2015.

L’impero in blu non si è fermato ai Premium Video Ads e ai Caroselli, ma ha continuato a cercare nuove strategie per mantenere la fedeltà degli inserzionisti. Canvas è un’esperienza immersiva e capace di raccontare storie, dove gli inserzionisti possono realizzare annunci attraverso un mix di video, testi, foto e caroselli.

Quali vantaggi offre?

  • Caricamento 10 volte superiore rispetto al tradizionale web mobile: Canvas viene visualizzato direttamente nell’app senza tempi di attesa per caricamento attraverso browser esterni
  • Cattura l’utente attraverso il suo effetto novità e lo trasporta in un universo creativo che non lascia spazio a distrazioni
  • Amplia esponenzialmente le possibilità creative e la produzione di storie coinvolgenti
  • Permette di inserire maggiori informazioni e dettagli sul brand e i prodotti

Quali limiti dovremo accettare?

  • Attualmente le inserzioni possono essere visualizzate solo su dispositivi mobile (smartphone e tablet)
  • Realizzare un prodotto di qualità richiede tempo e l’opera di numerose professionalità rispetto ad un’inserzione di semplici immagini
  • All’interno dei testi non è disponibile la modalità“elenchi puntati”

Casi d’uso con Canvas 

L’accesso a Canvas è possibile tramite Power Editor o dalla propria pagina nell’area “strumenti di pubblicazione”. Se non ancora visibile sul vostro account potete richiederne l’attivazione compilando questo modulo. Wendy, Mr Porter e Cruise Line, lo hanno già sperimento generando ottimi risultati. Dai primi test pubblicati da Facebook, è emerso che il 53% delle persone vede più della metà degli Ads con una media di 31 secondi per le Canvas tradizionali, e 71 secondi per quelle creative.

Wendy ha realizzato un annuncio semplice ed efficace utilizzando alcune immagini che possiamo scorrere ed ingrandire. Max Buoeno, (direttore Digital Marketing), ha espresso la volontà di portare i propri fan dentro la storia del brand  “strato dopo strato”. L’obiettivo è stato raggiunto, l’inserzione ci inserisce letteralmente all’interno di un cheeseburger, presentando prima gli ingredienti per arrivare al prodotto finale: un panino dall’aspetto invitante.

Mr Porter, e-commerce inglese di moda maschile, ha utilizzato Canvas per promuovere la sua linea sportiva. Ad attirare l’attenzione è la promessa di vivere lo sport puntando sulla performance senza trascurare lo stile. Si apre un video di pochi secondi che racconta lo sport in brevi flash, seguito da una galleria fotografica che illustra le tre categorie di abbigliamento, run-training- tennis. Ogni schermata è accompagnata da un testo informativo e un catalogo di prodotti a cui è possibile accedere con un collegamento diretto allo store dell’e-commerce.

Carnival Cruise Lines è uno degli esempi di Canvas più citati del web, tra i primi ad aver utilizzato questo strumento lavorando insieme all’agenzia Arnold Worldwide. La nota compagnia di crociere propone la simulazione di uno dei suoi itinerari vacanza, in cui possiamo immergerci scorrendo le immagini sul nostro smartphone: dal tramonto in spiaggia alle immersioni sub.

Canvas è oggi una delle soluzioni più innovative degli ultimi tempi: per quanto ancora incuriosirà gli utenti? I trend sono mutevoli, i consumatori si abituano rapidamente alle novità, Facebook dovrà continuare ad aggiornarsi ma soprattutto le aziende dovranno prestare attenzione e sfruttare al meglio queste novità.

 

 

Chiara Taddei

Chiara Taddei

Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Firenze. Attualmente al termine della Laurea Magistrale in Comunicazione e Pubblicità per le Organizzazioni presso l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”. Ricerca e passione sono le sue keyword. Scrive e pubblica perché pensa che un sapere diviene conoscenza solo se è condiviso.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This