Focus

#followfriday: il formato aperto secondo Italo Vignoli

Copertina #FF formati aperti italo vignoli
italo vignoli

Italo Vignoli, uno dei fondatori progetto LibreOffice

A suggerire il “chi seguire” di questa settimana Italo Vignoli, uno dei fondatori di The Document Foundation, del progetto LibreOffice e di Associazione LibreItalia di cui è presidente onorario. Eletto nel board di Open Source Initiative (OSI) proprio da oggi per la durata di tre anni porterà un contributo importante nell’ambito di quella che è la depositaria dell’Open Source Definition (OSD), e ha il compito di approvare licenze open source in base alla loro conformità alla OSD.

Si occupa da anni di open source e sostenendone la loro diffusione a livello nazionale e internazionale.

Questi gli account suggeriti da Italo Vignoli per informarsi su formati aperti:

dfd

Document Freedom Day: account ufficiale della giornata internazionale per celebrare e far conoscere gli Standard Aperti, il 30 marzo per questo anno. In questo giorno, persone in tutto il mondo si riuniscono per organizzare eventi locali e far conoscere al pubblico la libertà di accesso all’informazione.

tim berners lee
Tim Berners Lee: account ufficiale del famoso Tim Berners Lee, inventore del World Wide Web nel 1989, direttore del consorzio World Wide Web W3C, ma soprattutto perché ha creato lo standard HTML, e gestisce gli standard Internet.

glyn moody
Glyn Moody: giornalista che scrive di software libero e standard aperti.

magnus falk

Magnus Falk: il suo abstract su Twitter “Leading technology in Government to make things simpler, faster and cheaper” tradotto in impegno reale visto che come CTO del Governo Inglese ha scelto lo standard ODF come formato per i documenti della Pubblica Amministrazione.

os

Open Standard: per quelli interessati ai temi dell’openness e della trasparenza, una iniziativa Mozilla per promuovere gli standard aperti.

jan woldeboer

Jan Wildeboer: si definisce come “Citizen of the first Transnational Republic” ed è un evangelista RedHat su software open source e standard aperti.

linux

Linux Magazine: per chi si vuole informare e tenere aggiornato sui temi dell’open source e degli standard aperti questa è una delle testate sicuramente da leggere.

OASIS

OASIS: consorzio di aziende responsabile della gestione di Open Document Format, formato standard aperto per i documenti adottato di recente dal governo inglese per i documenti della PA e da altri Paesi europei e non. E’ il formato standard utilizzato da LibreOffice.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This