Market & Business

F5 Networks: le applicazioni mobile saranno il focus della spesa IT del 2016

App

Il 39% delle aziende in Italia usa più di 200 applicazioni ogni giorno e il 56% degli intervistati dichiara che le applicazioni mobile rappresenteranno il focus della spesa del 2016. E’ quanto emerge dai risultati presentati nella“State of Application survey”, realizzata a apartire dalle risposte di oltre 3.000 clienti F5 in tutto il mondo, tra cui 980 intervistati in EMEA e 130 in Italia, che hanno condiviso la propria opinione sulla delivery delle applicazioni, su come garantire la sicurezza di dati e utenti, e su come il cloud, l’SDN, i DevOps stiano cambiando il mondo dell’IT. 

Queel che è certo, dice la ricerca, è che gli application service sono fondamentali e sempre più pervasivi. Infatti il 39% delle aziende in Italia, 44% in EMEA, utilizza più di 200 applicazioni ogni giorno. La cifra, spiegano gli esperti, è sicuramente destinata a crescere; in particolare nel nostro Paese il 56% degli intervistati dichiara che le applicazioni mobile rappresenteranno il focus della spesa IT del 2016, dato ben superiore alla media EMEA del 42%.

Il 25% delle organizzazioni italiane ha una strategia “cloud-first” che consente loro di valutare soluzioni cloud-based prima di affrontare nuovi investimenti IT. La media EMEA è invece del 30%. Inoltre, il 68% delle aziende del nostro Paese (67% in EMEA) stima che più del 50% delle saranno ospitate nel cloud entro la fine del 2016. Un ambiente cloud ibrido consente alle aziende, in particolare piccole e medie, di sfruttare la flessibilità e i potenziali risparmi. A conferma dell’importanza della sicurezza nel cloud, la crittografia dei dati è indicata dal 58% degli IT manager italiani come il fattore più importante nella scelta di adottare i servizi cloud.

La sicurezza è sempre più incentrata sulla protezione degli utenti, dei dati e delle applicazioni tanto che i firewall di rete (73%) e la tecnologia anti-virus (73%) sono i due servizi di sicurezza più utilizzati dalle aziende italiane. La protezione DDoS (58%) appare sorprendentemente in basso nella lista.

Per il 21% degli intervistati la mancanza di comprensione da parte dei dipendenti rappresenta la più grande sfida per la sicurezza nei prossimi 12 mesi, mentre il 12% indica la crescente sofisticazione degli attacchi e le limitazioni negli investimenti al secondo posto.

“Le applicazioni sono vitali per il successo di un’azienda; utilizzate da tutti i dipendenti, esse contribuiscono a realizzare una maggiore efficienza, ridurre i costi e aumentare le entrate“, ha dichiarato Karl Triebes, CTO e EVP of product development di F5 Networks. “Senza i servizi corretti per supportare le applicazioni, queste non sarebbero disponibili, sicure o abbastanza veloci da soddisfare le esigenze dell’azienda, con una ripercussione fortemente negativa sul fatturato e sulle operation. I risultati della nostra ricerca State of Application Delivery offrono una panoramica interessante su come le aziende stiano gestendo e implementando i servizi applicativi all’interno di ambienti IT complessi e dinamici”.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This