Market & Business

Top ten Usa dei brevetti: nel 2015 dominano le aziende tech e IBM batte tutti

Brevetto

E’ l’azienda che in America, nel corso del 2015, ha conseguito più presso l’ufficio Patent and Trademark, seguita da altre due imprese legate al mondo tech, ovvero e . Lo certifica IFI Claims Patent Services nella sua classifica che fa il punto sui numeri del fenomeno: IBM resta leader con 7.355 brevetti nel 2015, posizione che occupa da ben 23 anni a dimostrazione dell’estrema attenzione agli investimenti del colosso in ricerca e sviluppo. Segue a distanza Samsung con 5.072 e quindi Canon con 4.134 ma il mondo delle tecnologie occupa tutte le posizioni di vertice della classifica: di fatto le prime dieci posizioni sono tutte appannaggio di grandi imprese tech oriented.

Classifica brevetti

Fonte: http://www.ificlaims.com

Nel complesso si assiste a una diminuzione dei brevetti nel corso dell’anno appena passato: 298,407 brevetti concessi nel 2015, leggermente in flessione rispetto al 2014, ma si tratta di un rallentamento che non deve necessarimente far pensare a uno stop d’innovazione. “Dopo sette anni consecutivi di crescita prolifica dei brevetti, il 2015 ha visto un primo segno di decelerazione” ha dichiarato Mike Baycroft, CEO di IFI Claims, in un comunicato. “Non vorrei suggerire però che il treno dei brevetti stia perdendo slancio poichè sono molte le aziende che continuano, invece, a sfornare più brevetti rispetto all’anno scorso. La storica corsa lunga sette anni è stata notevole soprattutto se si considera che IBM, Samsung e Canon oggi generano più del doppio dei brevetti di dieci anni fa.”

Anche altri nomi del web e tech hanno impressionato per il loro trend di crescita anche se sono ancora lontani dalla vetta: Amazon, ad esempio, ha compiuto uno dei salti più impressionanti, dalla cinquantesima posizione della classifica alla 26, con 1.136 brevetti. Un movimento che testimonierebbe come l’azienda stia cercando costantemente di ampliare il suo business allontanandosi dal mondo e-commerce per puntare su servizi cloud, mobile e anche nel comparto hardware. Apple, invece,  mantiene l’undicesima posizione con con 1.938 brevetti depositati (anche se in calo del 3% rispetto a un anno fa). Bene anche Qualcomm e Google e Intel, che torna nella top 10 a un anno di distanza.

 

 

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This