Community Open

La community Joomla

Web community

Il nostro viaggio attraverso le di software libero continua con quella di , un CMS utile a realizzare siti web. Scritto in PHP, insieme a WordPress e Drupal, è uno dei CMS più utilizzati al mondo con i suoi oltre 61 milioni di download. Siti come la Triennale di Milano, Harvard University e Istituto Nazionale di Fisica Nucleare utilizzano Joomla dimostrando la sua affidabilità da anni.

La fondazione OpenSourceMatters

Joomla è nato nel 2005 come derivato di un altro progetto ed oggi è gestito dalla fondazione OpenSourceMatters che si occupa di gestire i fondi oltre che permettono alla community di sviluppare e manutenere il prodotto. La fondazione rilascia Joomla sotto licenza GPL.

La community Joomla

La community Joomla é molto grande ed include ovviamente le varie community locali. Per aiutare i nuovi volontari esistono diversi portali come http://community.joomla.org/ con tutti i riferimenti internet o come https://volunteers.joomla.org/ dedicato a chi vuole contribuire.

Oltre questi, esiste un portale utile a conoscere tutti gli eventi oltre al classico bug tracker, utile a rintracciare eventuali difetti del software. Un portale è poi dedicato alla pubblicazione di elenchi di professionisti in grado di realizzare siti con joomla. Oltre a questi, ci sono mailing list e forum ufficiali e il magazine dedicato.

Per valorizzare i propri volontari la fondazione sta lavorando alla creazione di un programma di certificazione ancora non disponibile.

La community italiana

La community Joomla in Italia è molto attiva e fornisce supporto oltre che alla traduzione del programma, alla organizzazione di eventi e manifestazioni dedicate. Si coordina nelle sue attivitá tramite il forum sul sito joomla.it organizzando ogni anno il Joomla Day con  workshop, corsi e spazi espositivi.

Inoltre è attiva sul territorio locale con i JUG i joomla user group che si incontrano periodicamente per promuovere diverse attività. Questi gruppi locali, riconosciuti e supportati da Joomla.org, esistono anche a livello regionale nel nostro Paese e organizzano corsi di formazione oltre che eventi. Ad esempio il Joomla Lombardia (il gruppo italiano più grande con 400 membri) organizza la conferenza internazionale Joomla Festival.

Azienda di riferimento

Joomla a differenza delle community che abbiamo visto fino ad adesso non ha una azienda principale che la segue: ci sono una pluralità di aziende che contribuiscono al suo sviluppo e alla realizzazione di moduli aggiuntivi.

3 consigli per approcciarsi bene alla community

  • Partecipare al forum italiano è importante come anche fornire informazioni (come per esempio l’hosting)
  • Se si tratta di questioni avanzate o molto importanti fare riferimento al forum internazionale
  • Se si vuole ricevere delle informazioni veloci in italiano si può utilizzare il gruppo Facebook

3 dritte per contribuire al progetto

 

Daniele Scasciafratte

Daniele Scasciafratte

Nato nel 1990, si ritiene un Open Source Evangelist oltre che contributor e traduttore, lo si puó trovare in molte community come Mozilla, WordPress, LibreItalia o Debian.
Nella vita di tutti giorni é un Full Stack Developer per la sua Web Agency romana Codeat.
Nel 2015 è diventato Mozilla Reps per l’Italia e organizza e partecipa a molti eventi come relatore per l’Italia, inoltre è Vice Presidente di Associazione Italiana dell’Industria del Software Libero, articolista per il network AndMore (HTML5AndMore.info e WPAndMore.info) e per ChimeraRevo.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This