Digitaliani

IDC: spesa #IoT da record nel mondo, manifacturing e trasporti i settori più promettenti

device

Secondo una nuova analisi di la spesa globale per l’Internet of Things aumenterà a un tasso composto di crescita annuale del 17,0% (CAGR) da 698.6 miliari di dollari nel 2015 a circa 1.3 mila miliardi nel 2019.

Su base geografica, è il settore Asia/Pacifico il leader indiscusso quando si tratta di spesa per l’ con oltre il 40% del totale mondiale che arriva proprio da questa regione nel 2015.Nord America ed Europa occidentale sono rispettivamente la seconda e la terza regione in termini di spesa con più di 250 miliardi di dollari nel 2015. Le regioni che sperimenteranno la crescita più rapida della spesa degli oggetti nel periodo di previsione di cinque anni sono l’America Latina (26,5% CAGR), seguita da Europa occidentale e Europa centrale e orientale.

La robusta prospettiva di spesa per l’IoT nella regione Asia/Pacifica si basa su tre dinamiche: le esigenze di investimento dei paesi in via di sviluppo non sono completamente soddisfatte dall’IT tradizionale, il che sta permettendo agli investimenti nell’internet degli oggetti di accelerare; gli  investimenti governativi nello sviluppo delle infrastrutture e la modernizzazione imprese locali, in Cina, India e Filippine, per esempio, stanno prevedendo sempre più fattori IoT; infine, una fiorente nuova classe di consumatori sta schiacciando l’acceleratore delle spese in beni e servizi, compresi quelli con componenti dell’internet degli oggetti, ha dichiarato Marcus Torchia, Research Manager, Internet of Things.

Manifatturiero e trasporti sono i settori verticali che danno le migliori prospettive: guidano infatti la spesa globale in IoT con, rispettivamente, 165.6 miliardi di dollari nel 2015 e 78.7 miliardi sempre nel 2015. Nei prossimi cinque anni secondo IDC le industry che si prevede avranno la crescita più veloce in termini di spesa saranno i settori delle Assicurazioni (31,8% CAGR), sanità e consumer.

IDC identifica anche quali sono le industry più attive nell’IoT a seconda dalla provenienza geografica:

  • In Europa centrale e orientale (CEE) e nell’area Medio Orientale e Africa (MEA), la crescita della spesa è legata agli edifici intelligenti, in cui la tecnologia IoT che utilizza l’automazione avanzata viene utilizzata per misurare, monitorare, controllare e ottimizzare operazioni di costruzione e manutenzione.
  • In America Latina le categorie IoT che crescono più rapidamente sono legate a  manutenzione e servizi sul campo, in cui i dati del lavoro sul field vengono misurati automaticamente, registrati e trasferiti in remoto dal campo per il monitoraggio e l’uso da parte dei tecnici.
  • In Asia / Pacifico, i servizi telematici assicurativi vengono utilizzati per monitorare il comportamento dei conducenti attraverso un dispositivo montato sui veicoli e i dati vengono rapidamente impiegati come un mezzo per determinare polizze assicurative e tariffe.
  • In Nord America, il marketing contesuale nei punti vendita sta crescendo rapidamente mano a mano che i retailer riescono a ottenere flussi di dati in real time da device mobili, sulle attività online e in store degli utenti.

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This