News

Trimestrali, Facebook: è boom di utenti e di ricavi, +41% in un anno

12184172_10102457977071041_6621115032203767724_o

Ancora buone notizie sul fronte dei conti per : secondo quando riportato nel corso della Conferenza di presentazione dei risultati riferiti al terzo trimestre 2015 Zuckerberg ha tracciato un quadro estremamente solido delle finanze, e del business, del social, che ha toccato la cifra record di 4.5 miliardi di dol­lari di ricavi e oltre un miliardo di utenti gior­na­lieri attivi. Che si traducono in 1.55 miliardi di per­sone che usano Face­book nel mese. Risul­tati superiori alle aspettative cui si sommano altre cifre di rilievo come gli 8 miliardi di visua­liz­za­zioni video al giorno, il dop­pio di quelle registrate ad 2015. Gli utenti gior­na­lieri attivi da mobile sono l’88.8% del totale degli utenti gior­na­lieri e il 47% degli utenti attivi nel mese si col­lega esclu­si­va­mente da device mobile.

Bene anche Insta­gram, Mes­sen­ger e Wha­tsApp che toccano rispet­ti­va­mente 400, 700 e 900 milioni di utenti attivi nel mese.

Risultati-Facebook

Ma le cifre di Facebok non si fermano al conteggio degli utenti: quello che emerge con forza da questa trimestrale è il successo della piattaforma collegata alle attività pubblicitarie: “abbiamo più di 2.5 milioni di advertiser attivi” ha aggiunto Zuckerberge più di 45 milioni di piccole e medie imprese che usano attivamente Facebook per il loro business.” Che si traducono in un balzo in vanti dei ricavi del 45%, salendo a 4,3 miliardi di dollari.

E il titolo della casa di Menlo Park, California, nelle contrattazioni after hour alla Borsa di New York vola oltre il 3%, mentre i responsabili del gruppo, oltre a Mark Zuckerberg anche la Chief Operating Officer Sharyl Sandberg, non possono che esprimere soddisfazione. “Ha pagato la nostra politica di investimenti nelle pubblicita’“, ha commentato Sandberg doppo la pubblicazione della trimestrale.

La buona salute finanziaria del colosso non lo mette al riparo però di altri rischi, ad esempio quelli legati al minore “attivismo” degli utenti sulle loro bacheche. Non si tratta, ancora, di un allarme per il social network ma di certo le nuove abitudine degli utenti non possono che riflettersi sulle strategie di business del futuro.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This