Focus

News e Social Media: Facebook e il multi-channel dominano la scena

man-coffee-cup-pen

Gli utenti di Internet in molti paesi si rivolgono sempre più a per trovare, pubblicare, leggere, condividere o discutere notizie, secondo un recente studio condotto da Reuters Institute della Oxford University. Lo studio, che ha seguito le abitudini di consumo di un campione di intervistati nel corso di una settimana nel 2014 e nel 2015, ha rilevato che in quattro dei sei paesi della ricerca, la percentuale di utenti che hanno consumato le notizie su Facebook è aumentata nel corso dell’anno.

Trend in discesa, invece, in Germania e in Giappone che hanno visto un calo rispetto allo scorso anno. Al contrario, la Danimarca vanta quota di consumatori di notizie via Facebook più alta con il 44% degli utenti internet intervistati che hanno dichiarato di aver letto notizie su Facebook. Come anticipato il Giappone segna la quota più bassa lettori attivi con news sul social di Mark Zuckerberg: solo l’11% degli intervistati in Giappone ha ricevuto notizie sul social quest’anno, in calo di un punto percentuale rispetto allo scorso anno. Anche la Germania ha perso una quota significativa di utenti che si rivolgevano a Facebook per le notizie: tre punti percentuali in meno rispetto allo scorso anno. In America la quota di coloro che si rivolgono alla piattaforma sociale per le notizie è cresciuta ma di poco: dal 37% dello scorso anno al 40% di quest’anno.

chart (1)

I dati non fanno che confermare comunque un trend in crescita, rilevato anche dagli esperti: i social contano sempre di più nel percorso infromativo degli utenti e rappresentano una fonte quotidiana per milioni di persone così come il mobile è entrato stabilmente nelle abitudini di fruizione dei contenuti informativi. Gli smartphone, infatti, sono il device “definitivo” per le lettura di news digitali con un impatto che la ricerca definisce disruptive su consumi, formati e business model. I dati suggerisocno però che il mobile abbia un ecosistema dominato da pochi brand di successo con molti altri che cercano strade per raggiungere le loro audience via browser o via app. La ricerca nota, inoltre, come lo spostamento verso i video online e i social media coincida, in alcuni paesei, con un crollo delle audience per mezzi di informazione più tradizionali. Sopratutto tra gli under 35.

News e multi-channel: la sovrapposizione di PC e mobile

Le news consultate via smartphone sono salite in modo significativo nell’arco di 12 mesi in Uk, America e Giappone: l’uso medio settimanale è cresciuto dal 37%  al 46% con i due terzi degli utenti di smartphone (66%) che usano i loro dispositivi per fruire delle notizie ogni settimana.

chart

Sorprendentemente data la quantità di tempo trascorso sulle applicazioni in generale, le persone in molti paesi dicono di preferire di accedere alle notizie tramite un browser mobile. Ciò suggerisce che le notizie sono spesso raggiunte attraverso collegamenti da social media o da e-mail. Solo il Regno Unito va in controtendenza, con le applicazioni mobile preferite (46%) rispetto al browser (40%).

Come conseguenza ovvia, il ruolo del computer, sia il laptop sia il desktop, sta mutando: solo poco più della metà (57%) ora lo considera il dispositivo più importante per accedere alle news online, con un calo di otto punti percentuali rispetto allo scorso anno. Tuttavia, il computer rimane il dispositivo più importante in ufficio, ma a tra le pareti domestiche e in generale negli spazi personali è schiacciato dal forte tasso di adozione di smartphone e tablet.

La realtà però è che interpretare il fenomeno in termini di sostituzione di un dispositivo con un altro è un errore grossolano; si tratta piuttosto della tendenza delle persone ad utilizzare due o tre dispositivi per accedere alle notizie: negli Stati Uniti, il 41% della popolazione utilizza due o più dispositivi per leggere news settimanalmente; nel Regno Unito, la cifra è del 44% , il 59% in Danimarca e il 58% in Australia. Come è intuibile si tratta di cifre importanti che parlano chiaramente: il consumo delle news è multi-channel, moltiplicando i nostri punti di accesso alle news a casa, in mobilità o a lavoro.

Tablet news

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This