Community Open

Community Mozilla: istruzioni per l’uso

mozilla

Dopo le community di Ubuntu, LibreOffice e WordPress, stavolta tocca alla community del browser libero per eccellenza ovvero a . La community esiste dal 2004 e si occupa della traduzione, del supporto, dell’organizzazione di eventi oltre che di sviluppo di diversi software come Firefox, Thunderbird, Firefox for Android/iOS o sistemi operativi mobile come Firefox OS.

Chi è Mozilla?

Mozilla è una fondazione con sede in America il cui manifesto specifica le ragioni della sua esistenza. Tra i principi fondamentali il fatto che la comunità internazionale si occupa di mantenere il web accessibile in modo che tutti possano utilizzarlo liberamente e contribuire in modo informato. Privacy e sicurezza di ogni individuo su internet non può essere considerate facoltativa dice lo stesso manifesto e il software libero e open source contribuisce a promuovere lo sviluppo di internet come risorsa pubblica.
Il nome Mozilla in realtà era utilizzato da Netscape come nome in codice per il suo browser di sviluppo da cui è nato Firefox.
La fondazione ha un’organizzazione interna con diversi dipendenti che si occupano non solo degli aspetti della programmazione o marketing ma anche dei contatti con le varie community.
Come fondazione realizza diversi software come Firefox, Thunderbird, Firefox for Android/iOS o sistemi operativi mobile come Firefox OS e fornisce diversi servizi come il Mozilla Developer Network, WebMaker o OpenBadge.
Essendo una fondazione non ha come scopo principale il lucro: tutto ciò che guadagna lo reinveste sui eventi e sulla formazione dei volontari. Per questo motivo ha al suo interno la divisione Mozilla Science, focalizzata sulla condivisione delle informazioni scientifiche e sullo sviluppo di software per ricerche o analisi.

Recentemente ha stipulato un accordo con la Casa Bianca per espandere la connessione Gigabit con un investimento di 3.2 milioni di dollari. Cosa che in Italia ci sembrerebbe impossibile.

Comunità e Mozilla

Le community sono indipendenti nella loro gestione e nelle attività. Per lo sviluppo non c’è niente di nazionale se non le varie organizzazioni su GitHub.
La traduzione è diversa in quanto Mozilla fornisce diversi servizi web per tracciare le cose da fare per questa attività, ma il compito è gestito all’interno delle community dove i testi sono revisionati da altri membri.

Come si segnala un bug?

Per la segnalazione dei bug il sistema ufficiale ed unico è Bugzilla.
Per il supporto Mozilla fornisce quello ufficiale ed internazionale gestito dai volontari, anche se le community lo arricchiscono fornendo aiuto sulle loro piattaforme.

Come interagire con la comunità

Il cuore della community è il sito con il suo forum intorno al quale si basa supporto e traduzione del materiale.
Da poco sono nati anche i canali IRC #italian e #developers-it, pensati per entrare in contatto con interessati e futuri volontari.
Sui social esistono più pagine o account come quelli ufficiali di Mozilla in italiano, mentre scarseggiano gruppi di discussione “autonomi” al fine di accentrare tutto sul forum.
Il problema principale per chi vuole entrare è la vasta possibilità di attività che un volontario può svolgere. Per questo esistono siti come What Can I Do For Mozilla e la community italiana che aiuta i nuovi volontari.

Club, Rappresentanti, Ambasciatori

Per migliorare la gestione della community Mozilla ha creato il programma Reps, che permette ai volontari di fare da referente a livello nazionale oltre che di organizzare eventi (revisionati dal concilio reps che ne approva o respinge richieste di budget e gadget. Solitamente queste figure sono quelle più attive all’interno della community e più informate ma non necessariamente persone con conoscenza di programmazione.
Nel nostro Paese al momento sono tre le persone che nel tempo hanno organizzato eventi oltre che fatto da mentore ad altri volontari.
Mozilla ha dei programmi dedicati alle università, Firefox Student Ambassador, il cui scopo è avere dei referenti all’interno delle università che possano organizzare dei Firefox Club, in cui sono previsti incontri periodici sulla programmazione.
I Mozilla Club possono essere aperti da chiunque e sono dedicati alla formazione gratuita seguendo il manifesto Mozilla, pertanto non solo dedicati alla programmazione.
Da meno di un anno inoltre a Milano é nato il primo Firefox Club gestito dai volontari, mentre per i Mozilla Club ancora niente.

Firefox vs Firefox OS

I due progetti sono completamente diversi anche se hanno molte cose in comune a livello di software.
Firefox è un browser, Firefox OS invece è un sistema operativo mobile che lavora come se fosse un browser presentando tutte le applicazioni come pagine web.
Firefox OS è nato dalla volontà di realizzare un sistema operativo semplice che potesse funzionare anche su smartphone di fascia bassa: per questo motivo si è diffuso molto in Sud America ed in Africa.

3 dritte per contribuire al progetto

  • Decidere cosa si vuole fare e dare un occhiata al sito
  • Entrare in contatto con la community locale per essere guidati e consigliati oltre che per trovare dei mentor che parlino la stessa lingua
  • Non spaventarsi per la mole di cose o attività proposte

5 errori da evitare nell’approcciarsi alla comunità

  • Tradurre qualcosa senza chiedere una revisione
  • Agire isolati dalla community, in quanto rende difficile tracciare le cose fatte
  • Chiedere supporto senza dare informazioni sulla versione di Firefox e del sistema operativo
  • Non aver letto il manifesto
  • Usare altri browser all’infuori di Firefox (#sischerza)

Perché dovrei unirmi alla comunità?

La community Mozilla è una delle più variegate ed è difficile rimanere delusi. Fare qualcosa per il web è sicuramente stimolante, anche per l’opportunità di confrontarsi con altri volontari stranieri. Senza considerare la possibilità, un domani, di avere il proprio nome sul monumento.

Daniele Scasciafratte

Daniele Scasciafratte

Nato nel 1990, si ritiene un Open Source Evangelist oltre che contributor e traduttore, lo si puó trovare in molte community come Mozilla, WordPress, LibreItalia o Debian.
Nella vita di tutti giorni é un Full Stack Developer per la sua Web Agency romana Codeat.
Nel 2015 è diventato Mozilla Reps per l’Italia e organizza e partecipa a molti eventi come relatore per l’Italia, inoltre è Vice Presidente di Associazione Italiana dell’Industria del Software Libero, articolista per il network AndMore (HTML5AndMore.info e WPAndMore.info) e per ChimeraRevo.

1 Commento

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

1 Commento

  1. Sandro kensan

    03/11/2015 alle 15:23

    Il canale IRC mi mancava: ho condiviso la notizia sul newsgroup i-a.c.s.mozilla

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This