Mobile Payment

#MobilePayment: JP Morgan lancia Chase Pay e sfida Apple e PayPal

o9a0163_cp-qrcode_a

Si fa sempre più affollata la piazza dei sistemi di pagamento mobile: dopo Apple Pay, Samsung Pay, PayPal e Square solo per citare i più noti, arriva sul mercato anche promosso dalla banca americana . La banca, infatti, si appresta a lanciare, consapevole di essere la maggiore banca americana per asset, il proprio sistema di pagamenti sui dispositivi mobili. Un passo che arriverà a breve e per il quale JPMorgan gode già dell’appoggio di alcune delle maggiori catene, quali Walmart, Kmart e Best Buy.

A partire dal prossimo luglio i 94 milioni di titolari di bancomat, carte di credito e prepagate di JPMorgan potranno pagare in più di 100.000 negozi negli Stati Uniti mostrando solo il loro cellulare, e potendosi permettere di dire addio alla carta di credito come oggetto fisico, e quindi anche al portafoglio. Il nuovo servizio sarà disponibile con una app per i dispositivi Apple e Android, o tramite CurrentC, che centralizza i programmi fedeltà e applica automaticamente sconti. E questo è considerato il punto di forza e il vantaggio di Chase Pay rispetto alle rivali.

Anche se per molti la scelta di puntare non su sistemi di pagamento Nfc potrebbe essere il limite del servizio: Chase Pay, infatti, a differenza di Apple Pay e Android Pay, usa QR code. Il che vuol dire che gli utenti devono mostrare il QR Code al c assiere che può scansionarlo. Di certo è un sistema che differenzia la soluzione di JP Morgan dai competiror ma potrebbe essere una sfida in termini di adozione da parte dei consumatori visto che il la lettura del QR Code non ha mai preso molto piede in Usa. Senza contare che se con i sistemi Nfc è sufficiente avvicinare lo smartphone al dispositivo di lettura per avviare automaticamente il pagamento, con Chase Pay bisognerà lanciare l’app MCX’s CurrentC app, mostrare il QR code e alla fine attendere che venga scansionato.

Le app per i pagamenti mobili non hanno finora “migliorato significativamente l’esperienza” per i consumatori rispetto alla semplice strisciata della carta di credito, afferma JPMorgan ma quel che è certo continueranno a crescere: secondo eMarketer il valore totale delle transazioni in mobilità proprio sulla piazza americana crescerà del 210% nel 2016.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This