Digitaliani

#IoT, #SmartCity e sicurezza: Ue investe 16 miliardi in ricerca e innovazione

commissione europea

Un intervento massiccio su temi che vanno dall’innovazione legata all’ e alle smart city, passando per azioni a supporto di ricerca e sviluppo in ambito medico, ambientale e a supporto delle migrazioni dei popoli. C’è tutto questo nei 16 miliardi con cui la Commissione europea punta a migliorare la competitività dell’Europa nella ricerca e nell’innovazione per i prossimi due anni. Il piano si inserisce nell’ambito di , il programma dell’UE che finanzia la ricerca e l’innovazione. “La ricerca e l’innovazione sono i motori del progresso europeo e sono fondamentali per affrontare le nuove sfide urgenti come l’immigrazione, i cambiamenti climatici, l’energia pulita e la tutela della salute nella società – ha spiegato Carlos Moedas, Commissario per la ricerca, la scienza e l’innovazione – Nei prossimi due anni, 16 miliardi di euro provenienti da Horizon 2020 sosterranno l’impegno scientifico di alto livello dell’Europa, contribuendo a cambiare la vita dei cittadini.”

In linea con le priorità strategiche del commissario Moedas, Horizon 2020 si aprirà all’innovazione, alla scienza e al mondo. Il nuovo programma di lavoro 2016-2017 offre opportunità di finanziamento attraverso una serie di inviti a presentare proposte, appalti pubblici e altre azioni come i premi Horizon, che nel complesso coprono quasi 600 temi.

Il programma sosterrà una serie di iniziative trasversali che vanno dall’ammodernamento dell’industria manifatturiera europea (1 miliardo di euro), allo sviluppo di tecnologie e norme per la guida automatica (più di 100 milioni di euro) ma anche all’ (139 milioni di euro) per sostenere la digitalizzazione delle industrie dell’UE. E ancora Industria 2020 e l’economia circolare (670 milioni di euro) per sviluppare economie forti e sostenibili; città intelligenti e sostenibili (232 milioni di euro) per migliorare l’integrazione delle reti ambientali, digitali, dei trasporti e dell’energia negli ambienti urbani dell’UE.

27 milioni di euro saranno destinati alle nuove tecnologie per prevenire la criminalità e il terrorismo e ancora il nuovo programma di lavoro garantirà una maggiore disponibilità di fondi per le imprese innovative grazie alle nuove opportunità di mobilitazione delle risorse sostenute dal Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), in aggiunta agli oltre 740 milioni di euro destinati a sostenere le attività di ricerca e innovazione in quasi 2.000 piccole e medie imprese (PMI).

 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This