Market & Business

Dell compra EMC per 67 miliardi: nasce nuovo colosso nell’era della digital transformation

dell og emc

La notizia era nell’aria da diversi mesi ma la notizia ufficiale è arrivata in queste ore e riscrive la storia delle imprese tech del mondo:   ha comprato , gigante Usa dell’infomation technology attivo in campi cruciali come storage, cloud, big data e security, per la cifra record di 67 miliardi di dollari. E’ la più grande acquisizione di sempre nel settore tecnologico e crea un colosso senza precedenti nel futuro del mercato IT. L’operazione, da un punto di vista tecnico, prevede l’acquisito delle azioni di a 33,15 dollari, pagati in parte in contanti e in parte con un sistema articolato basato sul trasferimento di quote di Dell. Il prezzo, secondo gli analisti, è di circa un quarto superiore rispetto al valore effettivo delle azioni .

Finalizzare il tutto non è stato certamente facile per il produttore di pc che sta cercando da tempo di differenziare il suo portfolio ma alla fine i vantaggi che otterrà dalla manovra, sono sulla carta molto allettanti. La domanda che in molti si sono posti in queste ore è perchè Dell, pur nell’ottica di un’ampliamento comprensibile dell’offerta con la possibilità di poter mettere sulla piazza non solo l’hardware, ma anche servizi di storage fisico, cloud e sicurezza, abbia optato per una manovra così impegnativa. Certamente l’andamento di mercato non sempre facile di EMC in questi anni ha reso lo stesso colosso Usa un obiettivo più fattibile per Dell, ma quali sono gli altri fattori in ballo?

Se è vero, come riporta Business Insider, che già nel 2002 Dell era sul punto di acquisire EMC ma fu il patron Michael Dell in persona a bloccare l’affare, appare evidente che qualcosa nel frattempo si è mosso e quel qualcosa ha molto a che fare con la digital transformation, ma anche, e non ultimo secondo BI, di Google e dei colossi della rete.

Secondo alcuni osservatori la manovra di Dell sarebbe diretta conseguenza dell’evoluzione e dell’accelerazione del mercato IT degli ultimi anni. Lo confermerebbero le parole di Joe Tucci “Le ondate di cambiamento che ora vediamo nel nostro settore sono senza precedenti e, per navigare in questo cambiamento, dobbiamo creare una nuova società per una nuova era.” Facendo più di  un passo indietro nella storia delle due aziende, si nota come Dell e EMC sianostati i due titoli americani di maggior successo nel 1990, riuscendo a cavalcarare la nuova ondata del digitale scatenata dall’avvento della diffisione di massa dei PC e la loro “messa in rete” nel 1980. Da allora in poi è stato un susseguirsi di “rivoluzioni” che hanno portato al boom dei dati e la necessità di far fronte a una nuova avanzata che ha acceleretao nuovamente il comparto. L’avvento di Google, Amazon e Facebook, per citare alcune delle tech company che stanno ridefinendo le regole del gioco per gli attori storici del comparto IT, e con essi cloud computing e servizi di storage on-demand.

La fusione tra Dell ed EMC sarà rivoluzionaria a sua volta? E’ presto per dirlo e non sempre esempi dal passato ci raccontano di grandi successi a fronte di grandi fusioni. Staremo a vedere.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This