Open 4 Business

E-commerce libero o proprietario? Il caso Magento

Magento

E-commere Open Source o Proprietario?

Antico dilemma, vecchio almeno quanto l’e-commerce stesso. I pro e i contro di entrambi gli approcci sono interessanti da esaminare, alcuni sono più che noti, altri un po’ meno ma altrettanto importanti.

Vantaggi e svantaggi generici di una piattaforma E-commerce

Un confronto esaustivo di pro e contro sarebbe lunghissimo da fare, anche perché naturalmente poi dipendono dalla singola piattaforma che viene utilizzata. Ma prendendo in esame i fattori ritenuti più indicativi, possiamo fare un breve elenco di vantaggi e svantaggi generici dell’approccio proprietario e Open Source, che elenchiamo nelle due tabelle seguenti:

Vision

Come già detto, va ribadito che scendendo nei particolari di una piattaforma o di un’altra,  questi fattori cambiano anche sensibilmente. Ad esempio per quanto riguarda ci sono già delle eccezioni a quanto riportato nelle tabelle, soprattutto per quanto riguarda il supporto professionale e la possibilità di espansione di funzionalità e integrazioni con altri software.

Cos’è Magento

Magento è una piattaforma per sviluppare e-commerce basata su PHP e MySQL nata nel lontano 2008 e divenuta tra le più usate a livello mondiale, tanto che nel 2009 stando a Google Trends la parola “Magento” ha sorpassato “ecommerce” nei volumi delle ricerche.

Volume ricerche magento

Storico dei volumi di ricerca Google delle keyword “magento” e “ecommerce”

Magento non è stata né la prima né l’ultima incarnazione software open source per creare negozi online ma devo dire che il know how che ne sta alla base lo ha reso subito qualitativamente al di sopra delle altre esperienze open source che ho conosciuto ed utilizzato prima di Magento. Gli sviluppatori originari infatti avevano alle spalle molti anni di consulenza in ambito e-commerce che poi hanno riversato nella piattaforma garantendole una qualità e struttura del software che altri progetti open source non avevano raggiunto a quel tempo. Diciamo che invece di partire da piccoli software nati per specifiche necessità di alcuni sviluppatori per poi crescere fino a diventare una piattaforma, Magento è nato da esigenze di business più ampie direttamente come piattaforma.

L’attuale versione 1.x è stata concepita 10 anni fa e pur essendo evidenti molti acciacchi dovuti all’età, attualmente è ancora ampiamente utilizzata, versatile e stabile.

Magento Community Edition

Magento ha catalizzato attorno a sé una incredibile quantità di sviluppatori e utilizzatori che lo hanno esteso, personalizzato e ampliato nel corso degli anni. Insomma una community mondiale, vastissima, di persone e aziende che hanno non solo contribuito a produrre estensioni e temi, ma anche a decretarne il successo e a produrre una gran quantità di documentazione, know how e opportunità di business.

Questo è stato possibile grazie al fatto che Magento è stato rilasciato inizialmente con licenza OSL, che pur non essendo rigorosamente libera nell’accezione della Free Software Foundation, ne permette il riutilizzo in qualsiasi ambito e senza alcuna restrizione commerciale.
La licenza OSL garantisce personalizzazioni infinite, possibilità di creare servizi e prodotti basati su Magento e evita il vendor lock-in.
Per un merchant che vuole avviare e far crescere la sua attività online la possibilità di non dover scegliere una piattaforma per la vita solo per motivi contrattuali è un vantaggio strategico che dovrebbe essere sempre perseguito.

Riguardo a Magento CE ci sono però anche alcuni aspetti negativi da considerare:

  • la disponibilità di software di terze parti molto frammentato e spesso mal scritto e con problemi di compatibilità;
  • molti sviluppatori che non conoscono a fondo Magento e che pensano, a torto, di poter artificiosamente abbassare la curva di apprendimento con il risultato di produrre pessimo codice per Magento.

Magento Enterprise Edition

Dopo l’acquisizione da parte di eBay di Magento avvenuta nel giugno del 2011, era inevitabile che il nuovo proprietario cercasse di far crescere il progetto per scalare in ambienti di tipo enterprise, per entrare in un mercato a maggior valore rispetto ai piccoli e medi merchant, in concorrenza con altri big del settore.
Ad oggi va detto che la strada verso questo obiettivo ha avuto nel corso degli anni degli alti e bassi, probabilmente dovuti al fatto che un gigante come ebay non è sufficientemente snello e agile per consolidare il prodotto senza sacrificare un po’ di attenzione alla community che l’ha reso quello che è.
Ma per questo argomento in particolare servirebbe un articolo a parte, e inoltre eBay ha appena venduto tutta la divisione Enterprise, che comprende anche Magento, quindi avremo di che parlarne nei prossimi mesi.
Fatto sta che la versione Enterprise, dedicata ad installazioni di grandi dimensioni, è nata e cresciuta a suo modo, integrando funzionalità interessanti ed importanti per merchant di una certa grandezza, sia a livello puramente tecnico che commerciale per gestire ed aumentare le vendite.
Il modello adottato per la EE (Enterprise Edition) è stato quello del dual licensing.

CE Vs EE: il confronto

Più che soffermarci sull’elenco delle funzionalità di Magento CE, abbiamo voluto elencare in una tabella le differenze funzionali per i gestori e per i merchant che sono ritenute più significative

Vision 2

Oltre a questo ci sono anche alcune differenze “sotto il cofano” che vale la pena di sottolineare:

Vision 3

Come si può vedere dall’ultima tabella, tra i lati negativi della versione proprietaria sicuramente ci sono i costi di licenza, che partono da qualche decina di migliaia di euro l’anno e dipendono anche dal dimensionamento dell’infrastruttura server utilizzata. Inoltre anche il processo di acquisizione delle licenze stesse può essere a volte un po’ troppo laborioso.

Consigli pratici per scegliere Magento libero e proprietario

Dovete sviluppare un negozio online per il quale serva una piattaforma stabile, versatile e capace di gestire volumi medio alti? Pensate a Magento CE.
Dovete sviluppare un e-commerce molto grande, con infrastruttura dedicata e mission critical? Pensate a Magento EE
Dovete sviluppare un piccolo e-commerce rapidamente per volumi piccoli? Forse potreste dare un’occhiata anche a piattaforme diverse da Magento.

Conclusioni per gli sviluppatori

Magento è un’ottima piattaforma su cui basare un’attivita di e-commerce, ma è molto complessa e necessita di parecchio studio e pratica per padroneggiarla, per questo motivo se la vostra attività è professionale o mira ad esserlo, allora prendete in considerazione Magento, cominciando ovviamente dalla versione Community Edition, dedicategli del tempo e  magari anche qualche corso avanzato in un secondo momento.

Se non avete ancora mai usato Magento e volete intraprendere questa strada per scoprire nuove opportunità potrebbe essere un’idea ancora più furba cominciare anche a tenere d’occhio e studiare la nuova versione 2.0 che dovrebbe uscire a dicembre 2015. Trovate infatti tutto il codice su github e la documentazione su Magento 2 Developer Hub

Consigli per le aziende

Se volete aprire la vostra attività online la prima cosa da fare non è pensare alla piattaforma tecnologica, ma probabilmente pensare al Business Model e agli obiettivi che vi ponete. Solo dopo questo step la cosa migliore da fare è pensare al partner tecnologico che vi consiglierà una piattaforma. Poi naturalmente se la vostra attività necessita di stabilità, personalizzazioni e integrazioni ad ampio raggio è molto probabile che la scelta ricadrà su Magento. Se usare poi la versione CE o EE dipende da una serie di fattori diversi per ogni caso, che dovrete valutare insieme al vostro consulente Magento per capire quali pro e quali contro sono più importanti per la buona riuscita del vostro progetto.

 

Marco Giorgetti

Marco Giorgetti

Appassionato di open-source e tecnologia, membro attivo e fondatore del Linux User Group Perugia, fermo sostenitore del e utente Linux di vecchia data, ha fama di recitare la parte del saggio quando lavora in gruppo.

Fra i fondatori di Idealia Group nel 2001, ha sempre ricoperto ruolo di marketing e sales manager oltre alle mansioni tecniche più disparate. Dal 2009 si occupa di e-commerce, sotto il cappello di MageSpecialist, progettando e realizzando progetti in molti settori e partecipando a diversi eventi sul tema e-commerce.

Membro di LibreItalia dal primo giorno in cui era possibile iscriversi e di The Document Foundation da gennaio 2015.

Facebook Twitter LinkedIn Google+ 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This