Market & Business

Startup che comprano startup: è Dropbox la più attiva

ridble-dropbox-12

Dal 2010 in poi le che nel mondo hanno acquistato sono cresciuto in modo significativo: CB Insight ha provato ad analizzare quella che è una tendenza sempre più frequente andando a verificare quale sia quella più attiva sul mercato. Ed è ad avere il primato.

Secondo l’analisi, nel 2010 si è assistito a un numero relativamente basso di acquisizioni di questo tipo: solo 150 contro le 530 del 2014, di fatto tre volte tanto, cifra che è cresciuta del 44% a partire dal 2013. Quest’anno, spiegano da CB Insight, “abbiamo già visto più di 450 di questo tipo di acquisti”, candidando il 2015 a raggiungere la cifra record di quasi 700 acquisizioni. Cosa può aver influenzato questo fenomeno?

La tendenza potrebbe essere dovuta a diversi fattori o, più probabilmente, a una combinazione di essi: più startup sono oggetto di acquisizioni quando la loro crescita rallenta, la disponibilità di capitale porta ad avere più contanti pronti e a portata di mano, senza dimenticare l’importanza che il consolidamento di determinati settori ha nelle decisioni di acquisizione. 

Dropbox e soci

Dropbox è stato il più attivo acquirente di altre compagnie private, con più di 20 acquisizioni dal 2010: Clementine, Umano, e CloudOn solo quest’anno. Foodpanda e Delivery Hero sono state impegnate sul fronte della startup per la consegna di cibi, per un combinato di 25 acquisizioni comunicate di altre società private dal 2010. Sei delle aziende di questa lista hanno sede al di fuori degli Stati Uniti, incluse Zomato e Snapdeal. 

Top-Startups-acquiring-Startups

Fonte: CB Insights

Le sue 23 acquisizioni mettono Dropbox al primo posto tra le aziende tecnologiche private ma l’indagine ha voluto ampliare l’orizzonte dell’osservazione puntando l’attenzione sul alcune delle più grandi aziende internet e tech che, nel frattempo, sono diventate pubbliche e quotate in borsa: quante startup hanno acquisito prima delle IPO?

Se è vero che Twitter ha raggiunto all’incirca la stessa valutazione di Dropbox sui mercati privati, ha anche acquisito più aziende, 31 in totale, prima della sua IPO. Twitter è stata una azienda privata per poco più di sei anni mentre Dropbox è al suo settimo anno. Facebook ha acquistato 23 aziende private prima della sua IPO (anche se ha avuto una valutazione molto più elevata), una IPO che è arrivata dopo 8 anni. Invece, sia Zynga che Groupon hanno fatto spese “folli” inglobando molte startup al loro interno.

Public-Startups-Investing-In-Startups

Fonte: CB Insights

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This