Market & Business

Facebook investe ancora in data center: altri 200 milioni di dollari in Oregon

Server

ha annunciato che costruirà un’altra struttura, la terza, per espandere il proprio nel deserto dell’Oregon: la società intende investire almeno 200 milioni di dollari nell’espansione del , che è stato anche il primo dei cinque che ha costruito completamente da solo.

L’edificio sarà caratterizzato dagli ultimi progetti hardware dell’Open Compute Project – tra cui Yosemite, Wedge, e 6-pack – e, così come gli altri edifici, sarà raffreddato con l’aiuto dei venti che caratterizzano il deserto centrale dell’Oregon, invece che con condizionatori d’aria ad alta intensità energetica,” ha dichiarato in un post Ken Patchett, direttore delle operazioni di data center per la West Region di Facebook.

Facebook è una delle poche aziende che hanno scelto di costruire interi edifici per contenere le proprie attrezzature IT, dato che in questo periodo, molte aziende tecnologiche affittano l’accesso ai server e a servizi di cloud storage (come Amazon Web Services), oppure pagano per ospitare i propri hardware all’interno di strutture di terze parti.

La società di Palo Alto, invece, ha già costruito quattro data center  proprietari e ha annunciato il quinto a luglio, in Texas, che sarà alimentato da energia rinnovabile al 100%: questo è possibile grazie al fatto che Facebook sta cercando di utilizzare 200 megawatt di energia eolica reperibile nella zona scelta in cui sorgerà la struttura.

Oltre a questi tre edifici a Prineville in Oregon, Facebook possiede anche un quarto impianto nella regione dedicato al cold storage per i dati che sono utilizzati meno frequentemente, come ad esempio le vecchie foto degli utenti.

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This