Market & Business

Google sempre più nel mercato della connettività: arriva il router OnHub

onhub blog

Google sempre più all’interno del mondo della connettività: il colosso di Mountain View, in collaborazione con TP-Link, ha presentato il suo router per il ” che promette di essere molto più affidabile e veloce degli altri. Il router offre la possibilità di monitorare lo stato della connessione tramite un’apposita app, per iOS e Android, che esplicita quanta banda consuma ogni dispositivo in ​​uso, consente di eseguire un controllo di rete e, se c’è un problema con il Wi-Fi, l’applicazione offre suggerimenti per risolverlo.

In un post sul blog, Google afferma: “facciamo sempre più affidamento sulle connessioni Wi-Fi per le attività di entertainment, per la produttività, per rimanere in contatto con gli amici, per lo streaming e per condividere in modi che i vecchi router non sono in grado di gestire. Per questo oggi, con il nostro partner TP-LINK, stiamo lanciando OnHub, un diverso tipo di router per un nuovo modo di connettersi alle linee Wi-Fi. Invece di mal di testa e connessioni altalenanti, OnHub offre un Wi-Fi che è veloce, sicuro e facile da usare”.

Inoltre, come afferma Wired USA, la cosa che colpisce di più di OnHub è il suo aspetto: non è un normale router a cui siamo abituati, con fili e antenne ma si tratta di un grande dispositivo cilindrico con una luce sulla parte superiore e dalla scocca rimovibile. Google ha notato che la maggior parte delle persone tende a “nascondere” i router perché esteticamente brutti o perché sono fuori contesto con l’arredamento della casa: questo comporta una serie di problemi per il segnale, specie per chi addirittura nasconde il device in un cassetto o in un mobile.

Il nuovo router è disponibile in Usa sul Google Store, ma anche su Amazon e Walmart.com. Il colosso conta di lanciare device simili anche con Asus.

Google è sempre più dentro al mondo della connettività, anzi con questo ulteriore prodotto entra direttamente nel mercato consumer: Google è già attivo su questo fronte  con Google Fiber, con il quale grazie, a un accordo con la Casa Bianca, darà anche accesso gratuito a Internet ad alta velocità a un gruppo di residenti di case popolari statunitensi, e con il progetto “FI” realizzato in collaborazione con T-Mobil e Sprint e per ora riservato all’utenza americana.

onhub blog

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This