Market & Business

IBM compra Merge Healthcare: 1mld per incrementare le capacità cliniche di Watson

IBM_Watson

ha annunciato che investirà un miliardo di dollari per acquisire Merge Healthcare, una società che si occupa di strumenti e software per la diagnostica visiva in ambito sanitario (come le radiografie, le ecografie etc…). L’acquisizione è uno dei molti tasselli che compongono uno sforzo complessivo notevole per che vuole incrementare le capacità di assistenza sanitaria di , il suo “super computer” per il calcolo cognitivo: nello specifico, il computer potrà ora “vedere” le immagini sanitarie, estrapolando e analizzando quello che, secondo l’azienda, rappresenta almeno il 90% di tutti i dati medici di oggi.

La tecnologia di Merge viene utilizzata da 7.500 ospedali e studi medici per l’acquisizione e la scansioni di immagini mediche, ma è utilizzata anche in ambito accademico per sviluppare ricerche e dalle case farmaceutiche. IBM ha aggiunto che attraverso questa operazione spera di poter combinare la tecnologia della società con il suo sistema Watson al fine di aiutare i propri clienti in ambito sanitario a ordinare e analizzare le immagini, effettuare scansioni mediche, analizzare i risultati di laboratorio e incrociare i dati, magari, con altre cartelle cliniche elettroniche.

Leader indiscusso nelle soluzioni sanitarie per oltre vent’anni, Merge è un’enorme aggiunta alla piattaforma di Watson per la salute. La società rappresenta una delle aree di crescita più importanti di IBM per i prossimi 10 anni, ed è per questo che stiamo effettuando un investimento così importante per trainare la trasformazione del settore e per facilitare una migliore qualità delle cure“, ha dichiarato John Kelly, senior vice president di IBM Research in una nota sull’acquisizione.

Non si tratta però del primo passo del “super-cervellone” di IBM nel settore sanitario: già a maggio di quest’anno infatti, la società ha annunciato che quattordici istituti di oncologia statunitensi e canadesi adotteranno Watson entro la fine del 2015 per scegliere le terapie più adatte sulla base dell’analisi delle impronte genetiche tumorali, che in molti hanno definito come un nuovo importante passo in avanti per l’individuazione dei corretti trattamenti contro il cancro.

Inoltre, la capacità del super-computer di IBM nel gestire i Big Data e di effettuare calcoli cognitivi in breve tempo rende Watson estremamente versatile: svariati progetti, infatti, sono incentrati sul suo utilizzo, tra cui una serie di investimenti in Africa che forniranno ai ricercatori di quel continente un set di risorse per aiutare a sviluppare soluzioni commercialmente praticabili in settori quali l’assistenza sanitaria, istruzione, acqua e servizi igienico-sanitari, mobilità e agricoltura.

Merge_Healthcare_on_Twitter_____IBMWatson_to_gain_ability_to_“see”_with_planned__1B_acquisition_of__MergeHealthcare__http___t_co_wlh1mCAPrE_

2 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

2 Comments

  1. Pingback: IBM, il super-computer Watson avrà una propria sede a San Francisco | Tech Economy

  2. Pingback: Quali sono i potenziali impatti dei #BigData in medicina? Ecco alcuni elementi chiave | Tech Economy

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This