Market & Business

Uber investirà 1 miliardo di dollari in India per espandersi ancora

uber india

ha dichiarato che investirà un miliardo di dollari in nei prossimi nove mesi allo scopo di ampliare i suoi servizi all’interno di quello che è il suo più grande mercato, dopo gli Stati Uniti. La società ha aggiunto che userà l’investimento per migliorare gli attuali servizi, per  espandersi oltre le 18 città indiane dove attualmente opera e per sviluppare nuove soluzioni di pagamento.

Siamo estremamente in rialzo sul mercato indiano e vediamo un enorme potenziale in questo paese“, ha precisato Amit Jain, presidente di Uber India. La società ha anche reso noto che l’India e la Cina sono i mercati dove concentrerà i suoi maggiori sforzi: anche in quest’ultimo paese, infatti, Uber ha dichiarato a giugno l’intenzione di investire la medesima cifra.

Proprio in India però, Uber ha sofferto parecchie controversie in particolare nella capitale, Nuova Delhi, dove il governo ha proibito i suoi servizi dopo che un autista è stato accusato di violenze nel mese di dicembre ma, fortunatamente per la compagnia, un tribunale ha da poco revocato il divieto. Dopo l’incidente Uber ha infatti aumentato i controlli e rivisto le proprie attività per migliorare la sicurezza.

La società ha inoltre sottolineato la sua volontà di raggiungere un milione di corse al giorno in India nei prossimi nove mesi, incrementando parecchio il proprio business a fronte di rumors che parlano di 200.000 corse giornaliere.

3 commenti

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This