News

Pew Research: in USA cresce l’uso di Facebook e Twitter per le news

keyboard-338507_1280

e hanno cominciato a interessarsi seriamente di come gli utenti cercano e leggono notizie all’interno dei propri social network site: una ricerca del Pew Research Center afferma proprio che la quota di utenti americani che utilizzano le due piattaforme per cercare notizie è in continuo aumento; inoltre gli utenti utilizzano differenti social network a seconda delle differenti informazioni di cui hanno bisogno.

Lo studio, condotto in collaborazione con la John S. and James L. Knight Foundation, rileva che una netta maggioranza degli utenti di Twitter (63%) e di Facebook (63%) affermano che le piattaforme sono utile come fonti di notizie e aggiornamenti, anche al di fuori della propria cerchia di amici e familiari con i quali sono connessi. Tale quota è aumentata notevolmente dal 2013, dove le cifre si attestavano al 52% per Twitter e al 47% per Facebook.

Nonostante il fatto che entrambe le piattaforme registrino la stessa percentuale di utenti che le utilizzano per le news, le loro modalità di impiego sono molto differenti tra loro: la percentuale di utenti che afferma di seguire le notizie in tempo reale su Twitter, ad esempio, è quasi due volte superiore alla medesima percentuale di chi afferma di fare lo stesso su Facebook (il 59% contro il 31%). Questo accade probabilmente perché la natura del social network dell’uccellino azzurro è pensata per facilitare la copertura di eventi in tempo reale (e l’arrivo di Periscope per lo streaming in diretta accentua ancora di più questa caratteristica).

Questi dati emergono proprio nel momento in cui sia Facebook che Twitter stanno lanciando progetti dedicati esclusivamente alle news: Facebook ha lanciato “Instant Article” il 13 maggio scorso, cercando di raggiungere un accordo vantaggioso con gli editori per ospitare news direttamente sul social, in cambio di un meccanismo di revenue molto allettante; Twitter, invece, sta testando un progetto che si chiama “Project Lightning” che servirà a visualizzare informazioni in tempo reale su alcune notizie, filtrate e curate da dipendenti che hanno avuto “esperienza redazionale”.

Altri dati interessanti che emergono dalla ricerca riguardano soprattutto la composizione demografica di chi legge le notizie sui social network site: l’utilizzo di Twitter a questo scopo è cresciuto sia tra gli utenti sotto i 35 anni (dal 55% del 2013  al ​​67%) sia per le fasce di età più mature (dal 47% al 59%); inoltre su Facebook, l’utilizzo è cresciuto quasi indistintamente sia per gli uomini (dal 44% a 61%) sia per le donne (dal 49% al 65%). Anche se la ricerca di notizie, in generale, è aumentata quasi allo stesso modo tra tutte le fasce di età, su Facebook gli utenti più giovani sono i più propensi a visualizzare le notizie rispetto agli utenti più anziani.

PJ_2015.07.14_Twitter-and-News_01

.

Eugenio Maddalena

Eugenio Maddalena

Consulente di comunicazione digitale e formatore, è appassionato delle dinamiche che riguardano l’impatto delle nuove culture digitali all’interno della società, dal business alla politica. Nasce nel 1987, anno in cui si sono sciolti gli Smiths e sono nati i Nirvana.

Facebook Twitter LinkedIn Google+ 

Clicca per commentare

Commenti e reazioni su:

Loading Facebook Comments ...

Lascia una replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Trackbacks.

TechEconomy è il portale di informazione dedicato a manager, imprenditori e professionisti che vogliono approfondire e comprendere l’impatto delle tecnologie nello sviluppo del business nelle PMI come nell’industria, nella finanza, nei servizi.
Si rivolge insomma a tutti coloro che vogliono capire come le nuove realtà dell'Information Technology - Web 2.0, e-Business, net economy - stiano cambiando l’economia, e con essa la società.
Inizio
Shares
Share This